Elon Musk ai primi viaggiatori su Marte: 'Probabilmente morirete'

Elon Musk ai primi viaggiatori su Marte: 'Probabilmente morirete'

Il giovane miliardario avvisa i primi viaggiatori su Marte della pericolosità dell'impresa. Come ogni cosa che non è mai stata affrontata prima ci sono dei grossissimi ostacoli

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

Molte agenzie spaziali e compagnie private di tutto il mondo stanno affinando i propri strumenti di ricerca e sviluppo con l'obiettivo di raggiungere Marte. È chiaro a tutti che il Pianeta Rosso è il prossimo grande traguardo nell'esplorazione spaziale, quello che ad oggi sembra più realistico, tuttavia rimangono grossi dubbi e perplessità sull'argomento. La NASA sta ad esempio studiando gli effetti dei viaggi spaziali a lungo termine sull'organismo umano, mentre a Dubai si sta costruendo una struttura per la simulazione dell'ambiente marziano sulla Terra.

Fra le compagnie più interessanti da questo punto di vista c'è SpaceX, capitanata da Elon Musk. Il CEO della società ha parlato brevemente di alcuni aspetti da considerare su Marte, come ad esempio come potrebbe essere la vita dei primi coloni e delle difficoltà che dovranno affrontare. Elon Musk punta a creare rotte regolari fra la Terra e il Pianeta Rosso con i primi test che partiranno nel 2019 e con l'obiettivo ultimo di colonizzare Marte per rispondere in anticipo ad eventuali guerre nucleari o ad un olocausto dettato dalle tecnologie di IA e la loro evoluzione.

Le colonie su Marte avranno, in quei casi, il compito di ricostruire la razza umana, ma per i primi marziani non sarà per niente semplice. I viaggi su Marte non saranno crociere di lusso, ha sottolineato il fondatore di SpaceX, e l'arrivo sul pianeta non può essere considerato una vacanza: "Per le persone che andranno su Marte sarà estremamente pericoloso: 'Difficile, pericoloso, e ci saranno buone probabilità che moriranno'". Sopravvivere sarà considerato un'impresa per via delle circostanze ostili che si presenteranno lungo il viaggio e sul pianeta.

Al momento nessuna agenzia è in grado di produrre una navicella capace di atterrare su Marte. Dragon di SpaceX è forse quella che più si avvicina allo scopo, tuttavia la compagnia ha specificato che per atterrare su Marte spinti dal razzo Falcon Heavy (o una sua evoluzione) è necessaria una navicella del tutto nuova. I progetti su Red Dragon sono stati accantonati nel 2017 con l'obiettivo di realizzare un mezzo di dimensioni superiori. Ma quando arriverà l'uomo su Marte, poggiando per la prima volta il suo piede sulla superficie del Pianeta Rosso?

La data più realistica sembra oggi il 2030 circa, ma il lavoro da compiere perché questo avvenga è ancora tantissimo. I primi coloni marziani dovrebbero inoltre lasciare la Terra per circa tre anni consecutivamente, e fino ad oggi la permanenza spaziale più duratura è stata di circa un anno. Non sappiamo, quindi, quali possano essere le ripercussioni sull'organismo dell'uomo dopo una lontananza così lunga dal proprio pianeta natale e dalle condizioni ambientali a cui è abituato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

147 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marcram13 Marzo 2018, 19:32 #2
La foto scelta per la copertina è veramente di cattivo gusto.

Comunque, niente di nuovo, della pericolosità per i primi esploratori di Marte penso ne sia consapevole chiunque abbia un po' di sale in zucca. Specie gli astronauti stessi.
Questo non vuol dire che comunque non ci saranno dei volontari. Qui si fa la storia.
La gente va al fronte per molto meno...
giuliop13 Marzo 2018, 19:36 #3
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Elon Musk ai primi viaggiatori su Marte: 'Probabilmente morirete'


A differenza delle persone sulla terra, che non moriranno mai
Lampetto13 Marzo 2018, 19:43 #4
Niente di nuovo sotto il sole, non esistono missioni con equipaggio umano fino a Marte, anche solo in orbita del pianeta rosso,
quindi non ci sono riferimenti su quali siano i problemi in cui gli astronauti andranno incontro, nella realtà e non solo in via teorica.
Gli unici riferimenti per il momento sono le sonde e i Rover su Marte, ma portare esseri umani sul pianeta e tutta un'altra storia.
L'organismo Umano si è evoluto adattandosi alle condizioni, atmosfera e temperatura terrestre, un lungo soggiorno in un pianeta alieno comporta dei rischi grandissimi, senza considerare il viaggio.
Sarà una bella impresa.
Cosa non secondaria è che questi astronauti dovranno anche fare ritorno, e qui mi sa che son cazzi

La cosa sicura è che i primi astronauti faranno da ...beta tester
marcram13 Marzo 2018, 19:57 #5
Originariamente inviato da: Lampetto
La cosa sicura è che i primi astronauti faranno da ...beta tester


Diciamo pure da alfa tester...
Leggevo l'altro giorno sulle FAQ del subreddit di SpaceX, tutte le patologie che sono state riscontrate finora negli astronauti...
marchigiano13 Marzo 2018, 21:20 #6
Elon Musk punta a creare rotte regolari fra la Terra e il Pianeta Rosso con i primi test che partiranno nel 2019 e con l'obiettivo ultimo di colonizzare Marte per rispondere in anticipo ad eventuali guerre nucleari o ad un olocausto dettato dalle tecnologie di IA e la loro evoluzione.


ma questo sarebbe un genio contemporaneo?
Opteranium13 Marzo 2018, 22:24 #7
Originariamente inviato da: marchigiano
ma questo sarebbe un genio contemporaneo?

chi ha mai detto che sia un genio?
Opteranium13 Marzo 2018, 22:27 #8
Originariamente inviato da: marcram
Diciamo pure da alfa tester...
Leggevo l'altro giorno sulle FAQ del subreddit di SpaceX, tutte le patologie che sono state riscontrate finora negli astronauti...

alfa non direi, dato che ormai sono 50 anni che mandiamo uomini nello spazio e molti di questi per tempi prolungati (oltre 6 mesi) per cui abbiamo una buona dose di conoscenze sugli effetti dello spazio sul corpo umano.
La parte ignota e pericolosa inizia dopo l'orbita lunare, lì sarà prima volta per tutti.
krallis9313 Marzo 2018, 22:54 #9
Immagino che non sia una frase che sorprende nessuno nella sua veridicità, più che altro sorprende vedersi certe verità tirate addosso così.

Si comunque vogliamo parlare della scelta dell'immagine di copertina dell'articolo??? _-_
Rei & Asuka13 Marzo 2018, 23:12 #10
Non ho mai capito l'interesse incredibile verso Marte... Sopratutto da come è descritto che vi fa schifo mare, montagna, ed un ambiete amichevole?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^