Elon Musk rivela perché Falcon 9 è esploso: le operazioni possono riprendere

Elon Musk rivela perché Falcon 9 è esploso: le operazioni possono riprendere

Il CEO di SpaceX ha offerto qualche dettaglio aggiuntivo sulle motivazioni che hanno scatenato l'incendio su Falcon 9 dello scorso 1 settembre

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:31 nel canale Scienza e tecnologia
 

Il CEO di SpaceX Elon Musk ha dichiarato che la compagnia ha finalmente scoperto il motivo per cui Falcon 9 è esploso. È stato l'enigma più complesso a cui i team della start-up hanno dovuto trovare una soluzione, ma sembra che adesso che il problema è noto sarà possibile rimettere in moto le operazioni e far volare di nuovo la start-up già a partire dalla metà del mese di dicembre.

La rivelazione è stata fatta alla CNBC venerdì, dove Musk ha detto che "si è trattato fondamentalmente di problemi relativi ad una combinazione di elio liquido, materiali compositi avanzati in fibra di carbonio e ossigeno solido. Ossigeno così freddo da entrare in una fase solida". Cosa significa questa affermazione? Il CEO della start-up aveva dato qualche indicazione in passato al National Reconnaissance Office. Secondo un testo ottenuto da Space News Musk sosteneva che l'ossigeno liquido sopraffuso utilizzato come carburante era diventato talmente freddo da trasformarsi allo stato solido. Qualcosa che non dovrebbe accadere.

In questo stato l'ossigeno solido potrebbe aver avuto una reazione inaspettata con un altro pezzo di hardware, uno dei recipienti a pressione contenenti elio liquido. Tre di questi recipienti risiedono dentro il serbatoio di ossigeno sopraffuso, e servono a riempire e pressurizzare lo spazio vuoto lasciato dal carburante consumato dal razzo. I recipienti sono inoltre avvolti da uno strato di materiale composito in fibra di carbonio che ha provocato una reazione incendiaria con l'ossigeno solido, scatenando l'esplosione che ha distrutto il razzo e mandato in fumo l'intera operazione. Musk non ha rivelato molti nuovi dettagli e probabilmente non ci saranno altre occasioni per un approfondimento.

SpaceX si è infatti rifiutata di offrire ulteriori chiarimenti sul caso e sulle affermazioni recentemente diffuse da Elon Musk ai microfoni di CNBC. Inoltre non è del tutto chiaro quello che ha causato la solidificazione dell'ossigeno e, secondo alcune speculazioni fatte dal New York Times, è possibile che sia stato l'elio liquido a congelare l'ossigeno e solidificarlo. L'elio liquido è possibile a -270°C circa, una temperatura molto più bassa rispetto ai -200°C circa dell'ossigeno utilizzato come carburante da SpaceX, il quale si solidifica a circa -220°C. A questo punto non è facile capire come la compagnia riuscirà ad arginare eventuali nuovi casi di incendio derivanti dallo stesso fenomeno.

Nonostante ciò SpaceX sembra fiduciosa del fatto che riprenderà i voli entro la fine dell'anno, e in base ai risultati delle prime indagini sull'esplosione cercherà di migliorare l'affidabilità del processo di rifornimento di elio in modo da ridurre ulteriormente il ripresentarsi del fenomeno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cloud7607 Novembre 2016, 14:34 #1
Oggi è la giornata delle esplosioni?
Meno male che non c'entra Samsung con questa...
RandoM X07 Novembre 2016, 14:54 #2
Originariamente inviato da: Cloud76
Oggi è la giornata delle esplosioni?
Meno male che non c'entra Samsung con questa...


beh non ne sarei così sicuro...
di questo passo, vedrai che salterà fuori che uno dei pezzi coinvolti nell'incidente è stato fornito da samsung!
RaZoR9307 Novembre 2016, 15:03 #3
Start-up?

SpaceX è stata fondata 14 anni fa ed è uno dei service provider orbitali più importanti del mondo; capisco che il termine "start-up" sia abusato e piaccia molto, ma si sta sfiorando il ridicolo. Fra non molto Microsoft e Amazon saranno definite start-up.


Polemiche a parte, volevo aggiungere qualcosa all'articolo; questa foto rappresenta l'interno del tank dell'ossigeno liquido :

Link ad immagine (click per visualizzarla)

I 3 serbatoi neri sono i COPV contenenti elio. Da quanto dichiarato è abbastanza chiaro che la procedura di riempimento di tali contenitori abbia portato ad una riduzione locale della temperatura di parte dell'ossigeno liquido posto in prossimità, inducendo il passaggio allo stato solido, che poi a quelle pressioni ha reagito con il carbonio del rivestimento. Il Fix consisterà nell'evitare che si ricreino queste condizioni.

SpaceX è l'unica ad usare Ossigeno liquido a temperature così basse, è una delle poche società ad usare contenitori di elio direttamente all'interno del tank ossigeno ed è una delle poche ad usare un rivesitmento composito piuttosto che titanio. Il risultato di questa combinanzione è stato questo evento.
Bivvoz07 Novembre 2016, 15:13 #4
Il tecnico addetto a fare il pieno al razzo stava usando il suo nuovo note 7 e.... kabooom!
s-y07 Novembre 2016, 15:24 #5
quando si dice un progetto conservativo
nb ne so pochissimo, e peraltro i dettagli non li danno...
ubuntolaio08 Novembre 2016, 10:24 #6
team della start-up
reazione inaspettata con un altro pezzo di hardware



ditemi che è stato tradotto con google translator, perché se lo avete tradotto voi
baarzo09 Novembre 2016, 12:22 #7
pensavo fosse a causa dell'olio di palma

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^