Etichette energetiche per gli aspirapolvere da rifare: la vittoria di Dyson

Etichette energetiche per gli aspirapolvere da rifare: la vittoria di Dyson

Dyson ha vinto il ricorso contro la Commissione Europea riguardo l'etichetta energetica da applicare agli aspirapolvere: i test non erano rappresentativi di situazioni d'uso reali e dovranno essere ripensati

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Scienza e tecnologia
Dyson
 

Una sentenza del Tribunale dell'Unione Europea ha stabilito che l'attuale regolamento per l'etichettatura energetica degli aspirapolvere deve essere cambiato in quanto non rispetta le reali prestazioni e condizioni di utilizzo dei prodotti. La sentenza arriva dopo un ricorso di Dyson contro la Commissione Europea che aveva elaborato e approvato il regolamento.

Il regolamento vigente, infatti, prevede che gli aspirapolvere siano testati con il contenitore della polvere vuoto. Ciò significa che non viene tenuto conto del possibile calo di prestazioni nel momento in cui il contenitore si riempie, andando a ostacolare il flusso dell'aria e necessitando di maggiore potenza effettiva per ottenere pari prestazioni.

Proprio questo problema è alla base del ricorso di Dyson: gli apparecchi sviluppati dall'azienda britannica, e quelli con tecnologia simile, non soffrono infatti di questo problema per le caratteristiche intrinseche della tecnologia impiegata. L'utilizzo del test a contenitore vuoto rappresenta, dunque, una distorsione della realtà che va a premiare un caso specifico - quello del contenitore vuoto - che non appare rispondente a situazioni d'uso reali e dipinge dunque un quadro differente dalla realtà.

A meno che la Commissione Europea decida di fare ricorso, l'etichetta energetica per gli aspirapolvere diventa nulla e dovrà essere approvato un nuovo regolamento che preveda anche dei test con aspirapolvere a pieno carico, così da misurarne l'effettiva efficienza in tutto il ciclo d'uso.

Quello dei test è un argomento particolarmente sensibile, in particolare per via della difficoltà di trovare metodologie ripetibili e coerenti. D'altro canto, però, la necessità di dipingere un quadro quanto più possibile realistico e veritiero è d'importanza primaria per aiutare i cittadini a scegliere consapevolmente i prodotti da acquistare, in particolare quando il tema è quello dei consumi energetici.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

109 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium08 Novembre 2018, 20:09 #1
Mi hanno regalato un V6 e a mia opinione è ridicolo. Neanche 20 minuti di autonomia, non ci fai niente. Per un appartamento di 80 mq lo devo ricaricare tre volte, il che significa un giorno interno perso a stare dietro alle pulizie, con 4 ore per ricarica.

Oltretutto mi dovrebbero spiegare il senso di fare prodotti a batteria: aggiungi un componente inutile, inquinante, non sostituibile, che accorcia la vita utile del prodotto e dovrà essere smaltito con particolari accorgimenti.
E tutto questo per non usare 5 metri di cavo. Follia.
bancodeipugni08 Novembre 2018, 20:18 #2
quando ci sono queste news mi viene sempre in mente l'aspirapolvere piu famoso di tutto il forum

quello valeva ben il filo
Haran Banjo08 Novembre 2018, 20:29 #3
Molti infatti si lamentano della ridicola autonomia dei Dyson a piena potenza (6 - SEI minuti).
A media potenza, 20 minuti. Ma a "media potenza" è bolso e aspira poco.

Se hai avuto successo con gli asciugamani a getto d'aria, non significa che tu sia capace di fare anche aspirapolveri.
Roman9108 Novembre 2018, 20:45 #4
Originariamente inviato da: Haran Banjo
Molti infatti si lamentano della ridicola autonomia dei Dyson a piena potenza (6 - SEI minuti).
A media potenza, 20 minuti. Ma a "media potenza" è bolso e aspira poco.

Se hai avuto successo con gli asciugamani a getto d'aria, non significa che tu sia capace di fare anche aspirapolveri.

dyson ha fatto male a pubblicizzarlo così tanto, è un prodotto per utenti consapevoli (come lo è stato il oneplus 1 parlando di telefonia);
chi ha una casa da 80mq e prende un v6 come aspirapolvere principale è un folle; detto questo i dyson sono gli asporirapolvere migliori sulla piazza
ginogino6508 Novembre 2018, 21:04 #5
Originariamente inviato da: Haran Banjo
Se hai avuto successo con gli asciugamani a getto d'aria, non significa che tu sia capace di fare anche aspirapolveri.


Veramente dyson ha avuto successo proprio con gli aspiratori, che come ti hanno già detto, sono tra i migliori, se non i migliori in commercio.
nonsidice08 Novembre 2018, 21:30 #6
vero, ho un dyson CON filo, costato più della media certo, ma di una semplicità di manutenzione eccezionale e da anni MAI un fastidio.
Tedturb008 Novembre 2018, 21:32 #7
un ciclonico senza sacco non lo prenderei manco sotto tortura.
Gia sono un immondezzaio quelli col sacco. I miei ne hanno 2 senza e mi fanno schifo solo a guardarli
MiKeLezZ08 Novembre 2018, 21:34 #8
Originariamente inviato da: Roman91
dyson ha fatto male a pubblicizzarlo così tanto, è un prodotto per utenti consapevoli (come lo è stato il oneplus 1 parlando di telefonia);
chi ha una casa da 80mq e prende un v6 come aspirapolvere principale è un folle; detto questo i dyson sono gli asporirapolvere migliori sulla piazza
Dyson è semplicemente geniale. Ha rivoluzionato la tecnologia precedente. Il problema è che tale tecnologia è facilmente replicabile dalla concorrenza. Infatti comprare un "senza sacco" della Dyson non ha il minimo senso, a meno che non si vogliano buttare via 200 o 300 euro per il solo marchio. Il mio da 70 euro (rigorosamente con filo, come si conviene per dispositivi che impiegano mezzo kW per il loro funzionamento) è una bomba.
Donagh08 Novembre 2018, 22:14 #9
Con quel prezzo ci si prende un aspirapolvere industriale professionale che tira su anche i liquidi... ehmm a filo ovviamente
kiwivda08 Novembre 2018, 22:31 #10
Uso da 10 anni un DC52 a filo e con animali in casa so di cosa parlo quando dico fare le pulizie. Prima avevo un folletto costato 1300 €. il Dyson 560€.

Il folletto dopo circa 10 anni è venuto meno causa rottura della girante interna della ventola, la riparazione non era possibile, proposto il cambio con modello nuovo e conguagliodi 700€ circa.

Il Dyson aspira im modo equivalente, ma ha accessori più pratici e meno dispendiosi. inoltre per ora nessuna rottura, ed abbiamo già superato la durata del Folletto, inolte non ha sacchetti e non perde potenza quando si riempie.

Gli aspiratori a batterie sono tutto fuorché indicati per la lpulizia di una casa, al massimo vanno bene un lavoro veloce e mirato. Chi li compra pensando di usarli per aspirare una casa intera sbaglia. La pulizia di 70 mq richiede circa un ora la settimana, tra tappeti, pavimenti, divani, letto.

lamentarsi che un aspirapolvere a batteria dura 20 minuti o anche solo 6 a massima potenza è ridicolo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^