Google alla larga dalle tecnologie belliche: 3.100 dipendenti firmano lettera ai vertici

Google alla larga dalle tecnologie belliche: 3.100 dipendenti firmano lettera ai vertici

Migliaia di dipendenti della società hanno firmato una lettera per convincere i vertici a mantenersi a debita distanza dai progetti militari dei governi

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Scienza e tecnologia
Google
 

Oltre 3 mila dipendenti Google hanno firmato una petizione ponendosi in contrasto con un progetto della compagnia legato all'uso dell'IA per fini militari insieme al Pentagono. Nella lettera si legge una richiesta esplicita a Sundar Pichai, CEO di Google, per tirare fuori la compagnia dal progetto, che ha come obiettivo l'analisi di video via machine learning, e che potrebbe migliorare di riflesso i processi di mira automatica dei droni. I firmatari hanno chiesto a Pichai anche di stabilire una politica chiara che mantenga alla larga Google dallo sviluppo di tecnologie belliche.

Quest'ultima richiesta non è ben precisa, e potrebbe includere anche tecnologie non direttamente legate all'aspetto più violento della guerra. Se l'attuale partnership con il Pentagono fosse un esempio, allora la richiesta della lettera potrebbe essere semplicemente di non fornire le proprie tecnologie ai governi. La notizia degli accordi fra Google e il Pentagono è esplosa lo scorso mese, quando Gizmodo scriveva che Big G avrebbe utilizzato i kit di sviluppo AI TensorFlow all'interno del Project Maven del Pentagono e, secondo le voci, gli impiegati erano contrari alle operazioni.

Il Pentagono ha annunciato Project Maven lo scorso mese di maggio, come un'applicazione avanzata di machine learning capace di recuperare dati di intelligence in maniera più rapida grazie soprattutto all'analisi di big data. Si tratta principalmente di un lavoro amministrativo, d'ufficio, ma non solo, visto che la tecnologia di Google è chiamata in causa per migliorare l'analisi delle riprese video e individuare in maniera automatica eventuali bersagli o civili. Google ha sempre dichiarato di essere coinvolta in maniera "non offensiva" al progetto, ma la lettera dipinge altre paure.

Secondo i firmatari della lettera, che sta circolando internamente negli uffici della società, il progetto e le sue finalità potrebbero macchiare il nome dell'azienda: "Fra le crescenti paure di una IA parziale e armata Google sta già faticando a mantenere la fiducia del pubblico", si legge all'interno del testo. "Il fatto che altre società, come Microsoft e Amazon, stanno già partecipando al settore non rende questo approccio meno rischioso per Google. La storia unica della compagnia, il suo motto Don't Be Evil, e il suo approccio diretto nelle vite di miliardi di utenti, infatti, la rende diversa".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia06 Aprile 2018, 13:44 #1
ipocrisia...
PeK06 Aprile 2018, 14:10 #2
notizia appena arrivata: 3100 esuberi a Google!
demon7706 Aprile 2018, 14:15 #3
Originariamente inviato da: Notturnia
ipocrisia...


Ti racconto una storia:
Ci sono una donna, suo padre ed un asinello che percorrono una strada.

1: la donna cammina e suo padre siede in groppa all'asino.
La gente: guarda che vecchio infame che fa camminare la figlia mentre lui sta comodo in groppa all'asino.

2: il padre cammina e sua figlia siede in groppa all'asino.
La gente: guarda che fglia infame che fa camminare il padre anziano mentre lei sta comoda in groppa all'asino.

3: entrambi siedono in groppa all'asino.
La gente: guarda che infami che fanno lavorare il povero asinello in quel modo.

4: entrambi vanno a piedi assieme all'asino.
La gente: guarda che stupidi, hanno un asino a disposizione e vanno a piedi.
cignox106 Aprile 2018, 14:26 #4
ipocrisia...

--penso che questa sia una delle parole piú abusate che conosco. E spesso viene usata ,impropriamente, quando non si ha voglia di analizzare le ragioni dell'altro.

Detto questo, la presa di posizione dei dipendenti é lodevole. Certo, spero che la questione sia piú articolata di come mi é parsa su due piedi: la guerra é sempre brutta, ma non sempre "evil". Se la IA riuscisse a rendere piú precisi i colpi, ad esempio, si riuscirebbero a evitare molte "vittime collaterali".
zappy06 Aprile 2018, 15:13 #5
Originariamente inviato da: cignox1
...Detto questo, la presa di posizione dei dipendenti é lodevole. Certo, spero che la questione sia piú articolata di come mi é parsa su due piedi: la guerra é sempre brutta, ma non sempre "evil". Se la IA riuscisse a rendere piú precisi i colpi, ad esempio, si riuscirebbero a evitare molte "vittime collaterali".

qualunque roba usi x ammazzare, non è un bene.
Axios200606 Aprile 2018, 15:24 #6
GPS: porti a destinazione persone e mezzi... ma anche missili cruise...

Internet: e' nato per usi bellici...

Fa tanto figo dire "no alle tecnologie belliche"... ma quel'e' il confine?
El Tazar06 Aprile 2018, 16:11 #7
Originariamente inviato da: demon77
Ti racconto una storia:
Ci sono una donna, suo padre ed un asinello che percorrono una strada.

1: la donna cammina e suo padre siede in groppa all'asino.
La gente: guarda che vecchio infame che fa camminare la figlia mentre lui sta comodo in groppa all'asino.

2: il padre cammina e sua figlia siede in groppa all'asino.
La gente: guarda che fglia infame che fa camminare il padre anziano mentre lei sta comoda in groppa all'asino.

3: entrambi siedono in groppa all'asino.
La gente: guarda che infami che fanno lavorare il povero asinello in quel modo.

4: entrambi vanno a piedi assieme all'asino.
La gente: guarda che stupidi, hanno un asino a disposizione e vanno a piedi.


thresher325306 Aprile 2018, 16:54 #8
Originariamente inviato da: demon77
Ti racconto una storia:
Ci sono una donna, suo padre ed un asinello che percorrono una strada.

1: la donna cammina e suo padre siede in groppa all'asino.
La gente: guarda che vecchio infame che fa camminare la figlia mentre lui sta comodo in groppa all'asino.

2: il padre cammina e sua figlia siede in groppa all'asino.
La gente: guarda che fglia infame che fa camminare il padre anziano mentre lei sta comoda in groppa all'asino.

3: entrambi siedono in groppa all'asino.
La gente: guarda che infami che fanno lavorare il povero asinello in quel modo.

4: entrambi vanno a piedi assieme all'asino.
La gente: guarda che stupidi, hanno un asino a disposizione e vanno a piedi.

Mparlav06 Aprile 2018, 17:45 #9
Beh, non hanno tutti i torti.

In questi giorni leggevo qualcosa del genere, ma qui è peggio, trattasi di un Università, non un impresa privata:
http://www.today.it/strano-ma-web/r...ller-kaist.html

D'altronde canto, se non lo farà Google, lo faranno altri con molti meno scrupoli, le commesse militari fanno sempre gola.
Notturnia06 Aprile 2018, 18:02 #10
Ipocrisia perché :
1. La IA qualcuno la sviluppa lo stesso per l’esercito è non solo per quell’esercito..
2. Una iA la stanno sviluppando e non serve un genio a capire che fatta la IA poi basta dirle cosa deve fare e che sia bellico o meno lei lo fa..
3. Manipolano il mercato mondiale grazie al loro motore di ricerca e a YT e si preoccupano per la IA militare ?..

E si potrebbe andare avanti.. ad ogni modo essendo in questo mondo libero resto della mia idea.. ipocrisia.. se decidessero di non fare nessuna IA in tutto il mondo allora capirei.. ma che 3 mila persone pensino di poter fermare il progresso delle IA solo evitando un settore di sviluppo che è il più remunerativo e che ha sempre avuto immense ricadute nella vita agiata che facciamo noi è ipocrisia..
Senza i militari non avremmo avuto internet ne i computer.. per esempio.. e quindi neanche i dipendenti di Google.. il che forse a pensarci non sarebbe stato un male.. la gente fuori a giocare perché non esiste internet...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^