Intelligenza Artificiale: volti creati al computer, ma sembrano veri

Intelligenza Artificiale: volti creati al computer, ma sembrano veri

Un recente studio realizzato da alcuni ricercatori di NVIDIA ha messo in evidenza come con le nuove tecniche e tecnologie legate alle GAN si possano realizzare immagini sempre più fotorealistiche e con notevoli capacità di adattamento.

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Scienza e tecnologia
NVIDIA
 

L'Intelligenza Artificiale sta facendo passi da gigante in diversi settori e sempre più società cercano di trovare nuovi impieghi e possibili soluzioni. Uno degli ultimi studi, realizzato da NVIDIA, prende in esame la tecnica del Generative Adversarial Network in grado di generare oggetti, animali o persone che effettivamente non esistono.

NVIDIA Intelligenza Artificiale

Con la GAN è stato infatti possibile realizzare ritratti di persone, automobili, immagini di stanze e gatti fotorealistici senza però che nessuno esistesse veramente. Per esempio è possibile "copiare" lo stile di una persona e applicarlo a un'altra attraverso l'Intelligenza Artificiale e il Machine Learning, senza intervento umano.

Secondo quanto riportato, il training dell'Intelligenza Artificiale è durato una settimana e sono state utilizzate 8 GPU (sistema NVIDIA DGX-1 con 8 Tesla V100) prendendo in esame 70 mila soggetti. Alla fine però si è riusciti nell'intento di poter generare soggetti fotorealistici partendo dalle caratteristiche desiderate.

NVIDIA GAN Study

Una delle "novità" relative all'Intelligenza Artificiale utilizzata da NVIDIA è la possibilità di personalizzare l'intervento sulle varie caratteristiche. Questo permette per esempio di modificare solo una porzione dell'immagine e lasciare inalterato il resto. La precisione è elevata permettendo così di intervenire anche a livello di singoli pixel e anche senza intervento umano i risultati sono stati decisamente promettenti.

Come fa notare The Verge, le capacità di questo genere di applicazioni dell'Intelligenza Artificiale potrebbero avere diversi risvolti. Per esempio si potrebbero generare interi campionari di stock-photos senza interpellare alcun essere umano ma anche generare false immagini con scopi meno leciti.

I ricercatori di NVIDIA non hanno ancora potuto rispondere a queste perplessità (si sta aspettando il superamento della fase di peer-review dello studio) ma c'è anche da considerare che il loro studio era comunque finalizzato a dimostrare come una GAN style-based fosse superiore alle precedenti tecniche.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^