La Cina atterra con un lander sul lato nascosto della Luna per la prima volta nella storia

La Cina atterra con un lander sul lato nascosto della Luna per la prima volta nella storia

La Cina è la prima nazione in assoluto ad aver raggiunto fisicamente il lato nascosto della Luna. La missione Chang'e-4 è destinata a rimanere nella storia

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Scienza e tecnologia
 

Il 2 Gennaio la Cina è diventata la prima nazione al mondo ad aver fatto allunare un veicolo in maniera delicata sulla parte nascosta della Luna. A riportare lo storico evento è stato CGTN, che ha spiegato come il lander e il rover lanciati nei primi giorni di Dicembre sono atterrati all'interno di un cratere del nostro satellite naturale mai visibile dal nostro pianeta.

Un approdo incredibilmente importante per quanto riguarda l'aspetto tecnologico, con la Cina che si impone all'interno di una categoria d'elite per quanto riguarda i viaggi spaziali con un traguardo che non ha precedenti nella storia dell'uomo. L'atterraggio fa parte della missione Chang'e-4 che ha lo scopo di esplorare la superficie del satellite. Prima della missione numero 4 la Cina aveva lanciato un lander e un rover sulla parte esposta della Luna, diventando così la terza nazione in termini cronologici ad aver raggiunto la superficie del satellite con un allunaggio morbido.

Durante la missione Chang'e-3 i due mezzi hanno raggiunto la parte della Luna sempre visibile dalla Terra, ma con Chang'e-4 la Cina è la prima ad aver raggiunto l'emisfero sempre nascosto. Si tratta di una missione naturalmente più complessa e articolata sul piano tecnologico dal momento che è più difficile comunicare con i robot nella parte non esposta alla vista. Senza contatto diretto non ci sono metodi semplici per inviare e ricevere i segnali radio necessari, ma la Cina ha pensato ad una sorta di "ponte radio" con un satellite lunare lanciato nel mese di Maggio.

Durante la missione la Cina avrà la possibilità di entrare a contatto in maniera diretta con il bacino Polo Sud-Aitken, una regione particolarmente ambita dagli scienziati. Con un'ampiezza di circa 2.500 chilometri, dovrebbe essere un vecchio cratere creato da una collisione fra la Luna e un'enorme roccia spaziale miliardi di anni fa. Scoprendo la data esatta del cratere potremmo rilevare anche il momento in cui è avvenuta la collisione, scoprendo di riflesso anche ulteriori indizi sugli elementi che componevano lo spazio del nostro Sistema Solare in quel periodo.

C'è da dire che Chang'e-4 potrebbe non scoprire l'età esatta del bacino, ma i mezzi sbarcati sulla Luna hanno diversi strumenti scientifici capaci di offrirci informazioni fondamentali sulla parte nascosta del nostro satellite. Il lander rilascerà presto il rover, il quale è equipaggiato per apprendere dettagli sulla composizione e la struttura delle rocce presenti nell'area. Il lander si concentrerà invece sul cielo, raccogliendo dati che verranno analizzati dagli astronomi rimasti sulla Terra, e offrendo una panoramica inedita delle stelle grazie alla sua posizione esclusiva.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sintopatataelettronica03 Gennaio 2019, 18:32 #1
Tra le varie incredibili previsioni (quasi profetiche) di Clarke nei suoi 2001 e 2010 c'era pure questa.. il ruolo primario che avrebbe avuto la Cina nell'esplorazione dello spazio.
bancodeipugni03 Gennaio 2019, 18:38 #2
c'erivava anche mi nonno pero' eh
sintopatataelettronica03 Gennaio 2019, 18:54 #3
oggi sì.. ci arriva anche tuo nonno

negli anni '70, però, era MOLTO diverso..

allora pensare alla cina come principale futuro attore nella colonizzazione spaziale era piuttosto .. fantascientifico, ecco..
bancodeipugni03 Gennaio 2019, 19:02 #4
lo sapeva anche walt disney che integrava i cinesi nei suoi film, ne sapeva già a pacchi

ragazzi. è una questione di numeri: sono più di un miliardo da soli, hanno una forza lavoro spaventosa e una legislazione che gli consente di non fare troppo caso alla mancanza di pezzi di ricambio
sintopatataelettronica03 Gennaio 2019, 19:27 #5
Originariamente inviato da: bancodeipugni
lo sapeva anche walt disney che integrava i cinesi nei suoi film, ne sapeva già a pacchi


Un conto era pensare alla cina come un (potenziale) vasto mercato (futuro).. tutt'altro era immaginare - fino alla metà degli anni '70 perlomeno, anni in cui era ancora un paese industrialmente arretrato e tecnologicamente sottosviluppato - un tale sviluppo che l'avrebbe portata nel XXI secolo tra gli attori principali dello scenario geopolitico a tutti i livelli.

Originariamente inviato da: bancodeipugni
ragazzi. è una questione di numeri: sono più di un miliardo da soli


Ok, ma non è solo questione di numeri. Pure in Africa son più di un miliardo da soli.. ma non son arrivati comunque sulla Luna.. anzi, han ben altri problemi più seri, ecco.. di sopravvivenza proprio, purtroppo, nonostante i numeri.

Sì, OK, lo so che l'africa non è una nazione.. ma era solo per ribadire che non bastano tanti abitanti per fare una potenza economica, industriale e tecnologica, ecco... e che lo sviluppo IN TUTTI I SETTORI (anche d'avanguardia tecnologica) della Cina dalla metà degli anni '70 ad oggi non era così scontato né prevedibile 50 anni fa, anzi.. ha avuto del sorprendente.
dr-omega03 Gennaio 2019, 20:27 #6
Secondo voi i cinesi condivideranno i dati scientifici come gli altri Paesi, oppure faranno i furbetti tenendo il grosso dei dati più interessanti per loro stessi?
tallines03 Gennaio 2019, 20:36 #7
Originariamente inviato da: dr-omega
Secondo voi i cinesi condivideranno i dati scientifici come gli altri Paesi, oppure faranno i furbetti tenendo il grosso dei dati più interessanti per loro stessi?

Bella domanda, ma la missione l' hanno fatta loro.......
Dinofly03 Gennaio 2019, 22:02 #8
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
Tra le varie incredibili previsioni (quasi profetiche) di Clarke nei suoi 2001 e 2010 c'era pure questa.. il ruolo primario che avrebbe avuto la Cina nell'esplorazione dello spazio.

Ben poco profetiche. Il contributo è nullo.

Questa missione non ha alcun valore dal punto di vista scientifico, è solo una easy-win mediatica.

Europa e Stati Uniti hanno atterrato un lander su Titano... ma di cosa stiamo parlando?

Sì, OK, lo so che l'africa non è una nazione.. ma era solo per ribadire che non bastano tanti abitanti per fare una potenza economica, industriale e tecnologica, ecco... e che lo sviluppo IN TUTTI I SETTORI (anche d'avanguardia tecnologica) della Cina dalla metà degli anni '70 ad oggi non era così scontato né prevedibile 50 anni fa, anzi.. ha avuto del sorprendente.

Sorprendente quasi come il declino dell'italia...
Gio2203 Gennaio 2019, 23:51 #9
1 minuto di silenzio per quelli che amano fare le battutine sul "Made in China".
sintopatataelettronica04 Gennaio 2019, 02:04 #10
Originariamente inviato da: Dinofly
Ben poco profetiche. Il contributo è nullo.

Questa missione non ha alcun valore dal punto di vista scientifico, è solo una easy-win mediatica.

Europa e Stati Uniti hanno atterrato un lander su Titano... ma di cosa stiamo parlando?


Stiamo parlando di un paese che 50 anni fa aveva principalmente campi di riso e che oggi è arrivato sulla Luna... ( intanto.)

Di questo stiamo parlando.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^