Mostrato Avangard, il missile ipersonico russo che può eludere qualsiasi difesa

Mostrato Avangard, il missile ipersonico russo che può eludere qualsiasi difesa

La Russia ha mostrato per la prima volta in azione il suo missile balistico ipersonico. Ecco Avangard, il razzo capace di eludere qualsiasi sistema di difesa attivo oggi

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Scienza e tecnologia
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Maxt7528 Dicembre 2018, 15:12 #11
Ci fosse uno di questi bulli di palazzo che ogni tanto facesse qualche proclama costruttivo.
sbudellaman28 Dicembre 2018, 15:26 #12
Originariamente inviato da: deggial
la storiella è una mezza bufala, cmq ma ha un fondo di verità... cercate su google com'è andata veramente la storia

riassumo io: le biro normali davvero hanno problemi nello spazio, davvero qualcuno ha inventato la biro pressurizzata (non la NASA), davvero gli astronauti (sia russi che americani) usavano le matite.


sisi lo so, il mio era un modo per dire come purtroppo al giorno d'oggi c'è chi legge queste bufale scambiandole per vere solo perchè le ha lette su internet Poi lo so che il tuo era un modo per scherzare
come dici tu gli astronauti hanno davvero usato matite, solo che presentano un sacco di problemi di sicurezza... ed infatti è stata inventata la penna fisher "pressurizzata" che è stata usata non solo da americani ma anche dai russi, quindi vien meno tutto il messaggio di fondo sulla "semplicità geniale" dei russi xD anzi mi sembra di ricordare che gli americani furono pure i primi ad adottare questa soluzione ed i russi solo successivamente, quindi per assurdo alla fine risultano gli americani i più "furbi" essendoci arrivati per primi
Bestio28 Dicembre 2018, 15:53 #13
Immagino che come molti ICBM compia una traiettoria suborbitale, e quindi esca dall'atmosfera diventando di fatto una "navicella" spaziale giusto?
La cosa magari potrebbe avere anche interessanti sviluppi civili, dopotutto anche i primi razzi spaziali sono stati derivati dai missili balistici tedeschi della WW2...
Ragerino28 Dicembre 2018, 16:05 #14
Originariamente inviato da: Dynamite
I missili intercontinentali superano anche i 20000 Km/h, quindi non credo che mach 5 sia un dato corretto.



Infatti la notizia parla di velocità superiore di 20 volte a quella del suono. Il missile mach 5 era stato sperimentato tempo addietro, ed era uno di quelli 'antinave', e non c'entra nulla con questo.
Non capisco perche non si corregge la notizia.
Lollocampo200228 Dicembre 2018, 16:18 #15
Per quelli che se lo chiedono, il missile dovrebbe arrivare fino a mach 20
AlbertoF28 Dicembre 2018, 16:51 #16
Originariamente inviato da: supertigrotto
Concorde fu un progetto non americano che mise in crisi gli americani……..


Il CONCORDE fu un progetto fallimentare dal punto di vista economico, retto esclusivamente dall'orgoglio anglo-francese, nonostante il biglietto dal prezzo stratosferico ad ogni viaggio le compagnie dovevano metterci del oro per farlo volare.
Avrai notato che dal 1976 ad oggi non è mai stato prodotto un aereo commerciale supersonico
v1doc28 Dicembre 2018, 17:13 #17
Originariamente inviato da: Ragerino
5 volte velocità del suono?
VENTICINQUE volte, ho letto altrove. E nel video stesso c'è scritto 20 VOLTE.
Correggete l'articolo


Comunque i russi sono sempre stati avanti nella difesa missilistica.


1) No, non lo sono.
2) Non si sta parlando di difesa missilistica.
3) Gli USA e la Russia non sono in grado di difendersi da un attacco nucleare "vecchio stile" (una massiccio uso di ICBM MIRV è in grado di saturare le difese di qualsiasi superpotenza). Lo sviluppo di armi ancora più letali serve principalmente a fini della propaganda.
bancodeipugni28 Dicembre 2018, 18:12 #18
Originariamente inviato da: AlbertoF
Il CONCORDE fu un progetto fallimentare dal punto di vista economico, retto esclusivamente dall'orgoglio anglo-francese, nonostante il biglietto dal prezzo stratosferico ad ogni viaggio le compagnie dovevano metterci del oro per farlo volare.
Avrai notato che dal 1976 ad oggi non è mai stato prodotto un aereo commerciale supersonico


il concorde beveva come una spugna e trasportava troppo pochi passeggeri, impossibile che reggesse in una economia post anni 60 di quando è stato costruito

oltre ad avere altre problematiche dovute alla portanza di bassa quota che in un traffico moderno congestionato avrebbe causato ulteriori problematiche di costi
pabloski28 Dicembre 2018, 19:19 #19
Originariamente inviato da: v1doc
1) No, non lo sono.


Veramente gli esperti americani dicono di si, tant'e' che hanno lanciato in fretta e furia il loro programma per missili e velivoli ipersonici.

Originariamente inviato da: v1doc
2) Non si sta parlando di difesa missilistica.


Questo e' vero. Si tratta di un vettore d'attacco. La ragione la spiego sotto...

Originariamente inviato da: v1doc
3) Gli USA e la Russia non sono in grado di difendersi da un attacco nucleare "vecchio stile" (una massiccio uso di ICBM MIRV è in grado di saturare le difese di qualsiasi superpotenza). Lo sviluppo di armi ancora più letali serve principalmente a fini della propaganda.


Ed e' qui che purtroppo casca l'asino. La deterrenza nucleare ( la famigerata MAD ) si reggeva su alcune regole specifiche riguardo i missili a medio raggio ( il trattato INF ) e su quelli balistici intercontinetali ( il trattato ABM ).

Il problema e' che gli americani hanno piazzato, chiamandolo scudo anti-missile, loro missili balistici ( a cui e' ovviamente possibile sostituire la testata e ficcarci un'atomica ) sempre piu' vicino ai confini occidentali della Russia.

Per questa ragione fu attaccata la Serbia e hanno fatto lobbying per fare entrare nell'UE ( e di riflesso nella loro orbita militare ) Polonia, Romania e altri Paesi baltici.

Hanno tentato il colpaccio rovesciando il governo ucraino nel 2014. L'idea era di cacciare la flotta russa del Mar Nero da Sebastopoli e piazzare i loro missii nel Donbass. Sappiamo com'e' andata.

Ma la questione e' che, ad oggi, un attacco NATO contro la Russia, vedrebbe la Russia disporre di soli 3 minuti per attivare le sue difese e lanciare una controffensiva. Chiaramente una situazione del genere non e' accettabile. Al che i russi hanno accelerato ( perche' erano in studio dai tempi dell'URSS ) il lavoro su varie contromisure asimmetriche, tra cui l'Avangard.

L'uso di tali armi e' comprensibile da una recente esternazione di Putin: "se ci attaccano noi andremo in Paradiso da martiri, loro non avranno nemmeno il tempo di pentirsene".

Cioe' Putin ha chiaro che la Russia non ha modo per difendersi, ma ha strumenti per una ritorsione massiccia. E infatti, oltre all'Avangard, ci sono Status-6 ( drone sottomarino a propulsione nucleare ), ci sono i Sarmat ( missili non balistici ), ci sono i Khinzal e ci sono i Burevestnik. Questi ultimi sono diabolici, nel senso che sono missili a propulsione nucleare, in grado di gironzolare in cielo per giorni, fino al momento in cui gli viene dato l'ordine di colpire il bersaglio.

Voglio dire, e' evidente che queste sono le armi da post-annientamento russo, Cioe' a Russia distrutta, il sistema elettronico noto come Perimetr ( o mano morta ) manderebbe in giro tutti questi giocattoli ad attaccare vari bersagli in tutto l'occidente.
Bestio28 Dicembre 2018, 19:21 #20
Questo ritorno alla guerra fredda lo trovo davvero preoccupante (ma sarà realmente mai finita?)....

Originariamente inviato da: bancodeipugni
il concorde beveva come una spugna e trasportava troppo pochi passeggeri, impossibile che reggesse in una economia post anni 60 di quando è stato costruito

oltre ad avere altre problematiche dovute alla portanza di bassa quota che in un traffico moderno congestionato avrebbe causato ulteriori problematiche di costi


Per non parlare del rumore, anche l'inquinamento acustico che causava era un grande problema per le zone adiacenti agli aeroporti.
Ma il colpo do grazia glie l'ha dato l'incidente del 2000.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^