Oumuamua è una sonda aliena? Ipotesi potenzialmente vera secondo Harvard

Oumuamua è una sonda aliena? Ipotesi potenzialmente vera secondo Harvard

Fra le ipotesi fatte dall'Università di Harvard su Oumuamua spicca quella, assurda, della provenienza aliena. Ma si tratta, lo anticipiamo, di pochissime frasi di un documento ben più interessante e articolato

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale Scienza e tecnologia
 

È stato definito una cometa, un asteroide e anche un oggetto interstellare, il primo a raggiungere il nostro Sistema Solare. Ma a sbilanciarsi in maniera evidente sono stati due ricercatori di Harvard, secondo cui Oumuamua potrebbe essere addirittura una sonda aliena appartenente ad una popolazione extraterrestre sconosciuta. L'oggetto non ancora meglio identificato è stato scoperto il 19 Ottobre 2017 attraverso un'osservazione con il telescopio Pan-STARRS a Maui, nelle Hawaii, e altre osservazioni hanno stimato un viaggio lungo milioni di anni.

Quello che però non torna e una inusuale accelerazione intrapresa dall'oggetto mentre viaggiava nel nostro sistema solare, e fra le ipotesi compiute dagli scienziati di Harvard, fra cui Abraham (Avi) Loeb, professore del dipartimento di astronomia, c'è anche quella dell'oggetto artificiale. L'Università ha dichiarato che Oumuamua potrebbe essere una "vela solare" (un fenomeno che potrebbe essere utilizzato per rifornire al volo una navicella spaziale con energia solare) o, in maniera del tutto inaspettata, che sia "una sonda pienamente operativa inviata nelle vicinanze dello spazio terrestre da una civiltà aliena", si legge sul documento.

La nota è stata rilasciata nell'archivio e-print arXiv dell'Università di Cornell, e inviata a The Astrophysical Journal Letters. Oumuamua ha confuso i ricercatori da quando è stato avvistato l'anno scorso sul Monte Haleakala, e il suo nome è il corrispettivo in hawaiano di "messaggero" o "esploratore". I dubbi dei ricercatori sono stati provocati dai suoi comportamenti ambigui e dalla forma allungata: secondo la NASA è lungo circa 400 metri e percorre lo spazio a oltre 300 mila chilometri orari. Lo scorso mese di Giugno Marco Micheli della ESA lo aveva definito una cometa, sostenendo che non rallentava per via delle forze gravitazionali a cui era sottoposto.

I dubbi dei ricercatori sono però aumentati quando hanno osservato un'accelerazione sospetta che allontanava Oumuamua dal nostro Sole ad una velocità superiore rispetto a quella che avrebbero potuto provocare le forze di gravità, e ad oggi non si riesce a dare una motivazione valida al fenomeno. Il nuovo documento compie numerose ipotesi più realistiche della sonda aliena: si indaga sulla possibilità della pressione delle radiazioni solari o sul trasferimento della quantità di moto dei fotoni che raggiungono l'oggetto. Sul documento si analizzano principalmente la forma e la massa dell'oggetto che potrebbe essere soggetto ad una pressione tale da spiegare i movimenti di Oumuamua, ma alla fine si legge anche l'ipotesi della provenienza aliena.

Tuttavia è da sottolineare più volte che l'ipotesi aliena rappresenta una minuscola parte di un intero documento scientifico in cui ci sono più dubbi che certezze, anzi ci sono sostanzialmente solo dubbi. L'ipotesi aliena è quella più semplice da spiegare quando non si hanno risposte, e aiuta di certo a scrivere titoli ad effetto, tuttavia non è detto che sia quella vera. Anzi, aiuta anche la ricerca in qualche modo, come ha scritto Katie Mack su Twitter: "Gli scienziati sono i primi ad essere felici di pubblicare un'idea bizzarra se solo ci fosse il più piccolo frammento di possibilità che non sia errata. Ma fino a quando tutte le altre possibilità non sono state sondate almeno una decina di volte, neanche gli autori ci credono".

Insomma, c'è una infinitesima possibilità che Oumuamua sia un oggetto alieno, ma è ancora troppo presto per poterlo dire e numerosi altri studi devono essere effettuati prima di gettare la spugna e accettare finalmente che non siamo soli nell'Universo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

124 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
songohan07 Novembre 2018, 19:25 #1
Certo, il fatto che abbia deviato da un'orbita Kepleriana di una quantita' statisticamente rilevante da' da pensare.
Ad ogni modo, ma avete presente quanto e' grande l'universo (visibile)?
Pensare di essere i soli ad esistere, beh, e' un po' stupido, non trovate?
kamon07 Novembre 2018, 20:00 #2
Può essere un Mr.Hankey spaziale?
deraps9507 Novembre 2018, 20:05 #3
Affascinante come ipotesi ma forse un po' fantasiosa
Er Monnezza07 Novembre 2018, 20:24 #4
Originariamente inviato da: deraps95
Affascinante come ipotesi ma forse un po' fantasiosa


Chi può saperlo, la fuori sicuramente ci sono molte più cose di quante pensiamo di conoscerne.
matrix8307 Novembre 2018, 20:37 #5
Originariamente inviato da: deraps95
Affascinante come ipotesi ma forse un po' fantasiosa

E perchè? Perchè devi esistere solo tu nell'universo? Sei speciale?
E' più fantasiosa l'ipotesi contraria, che siamo soli, piuttosto.
marchigiano07 Novembre 2018, 20:42 #6
ipotesi alieni la scarto

ipotesi mia: asteroide composto da materiali sconosciuti all'uomo che reagiscono in modo diverso ai campi gravitazionali (o reagiscono a altre energie che non conosciamo) motivo fondamentale per cercare di catturare il prima possibile tali materiali e studiarli, ci sarebbe la possibilità di fare un enorme salto tecnologico per tutta l'umanità

Originariamente inviato da: songohan
Certo, il fatto che abbia deviato da un'orbita Kepleriana di una quantita' statisticamente rilevante da' da pensare.
Ad ogni modo, ma avete presente quanto e' grande l'universo (visibile)?
Pensare di essere i soli ad esistere, beh, e' un po' stupido, non trovate?


no sempre ste frasette basta...
_nick_07 Novembre 2018, 20:50 #7
Originariamente inviato da: matrix83
E perchè? Perchè devi esistere solo tu nell'universo? Sei speciale?
E' più fantasiosa l'ipotesi contraria, che siamo soli, piuttosto.


Non per fare il maestrino ma in realtà l'ipotesi della rarità della Terra fino ad adesso è valida tanto quella della mediocrità. Non è una questione di fantasia quanto di Scienza. Comunque non sapremo mai cosa fosse con certezza dato che si sta allontanando e con le nostre conoscenze attuali non siamo in grado di raggiungerlo. Peccato.
giovanni6907 Novembre 2018, 21:15 #8
"Alternatively, a more exotic scenario is that ‘Oumuamua may be a fully operational probe sent intentionally to Earth vicinity by an alien civilization. " [...] "This discrepancy is readily solved if ‘Oumuamua does not follow a random trajectory but is rather a targeted probe.".

..."Oumuamua appears to have come from roughly the direction of Vega"


Che sia Goldrake?
xiter8807 Novembre 2018, 21:18 #9

Vela solare?

Trovo estremamente difficile che, date le distanze siderali, eventuali alieni utilizzino un vela solare. Mi aspetto che una civiltà in grado di muoversi su distanze interstellari o anche più utilizzi tecnologie un tantino più efficienti (curvatura dello spazio tempo, salti spazio-temporali.. la fantasia si scatena) in grado di avvicinarsi se non superare velocità relativistiche.
La polarizzazione delle nostre competenze è ancora troppo forte. Per fare un esempio è come se qualcuno nel 18 secolo avesse ipotizzato che le comete fossero veicoli alieni mossi da avanzatissimi sistemi di propulsione a vapore...
Nurgiachi07 Novembre 2018, 21:53 #10
Siamo tornati negli anni '70 e nessuno me lo ha detto.
Veramente c'è ancora gente che, con gli occhi sognanti, si interroga sull'immensità dell'universo e del fatto che potremmo non essere soli? E dai, siamo tutti nati dopo i viaggi spaziali, pure un bel ecchissenefreea no? E se li troviamo bene, se non li troviamo pace.

Comunque il "cambia velocità" è lo stesso incipit di Independence Day, lì rallentava. Roba già vista.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^