Si avvicina a grandi passi il computer quantistico

Si avvicina a grandi passi il computer quantistico

I ricercatori dell'Università del Nuovo Galles del Sud hanno realizzato il primo bit quantistico utilizzando tecniche comuni all'industria del silicio

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:24 nel canale Scienza e tecnologia
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
galerio24 Settembre 2012, 15:16 #11
<cite>Comunque, per chi si chiedeva se questo Doc Morello fosse italiano: sì lo è. </cite>
Non sarà mica Moreno Morello di striscia la notizia?
djfix1324 Settembre 2012, 15:24 #12
il raggio protonico esiste...si chiama laser...
X-ray guru24 Settembre 2012, 17:05 #13
Originariamente inviato da: djfix13
il raggio protonico esiste...si chiama laser...


Peccato che il laser sia fatto da fotoni e non protoni...
X-ray guru24 Settembre 2012, 17:06 #14
Originariamente inviato da: monkeygrinder
Ma Crysis ci gira?


Non ancora ma la sua protezione viene craccata in 12 picosecondi.
cicastol24 Settembre 2012, 18:08 #15
In teoria la D-Wave è già da un po' di tempo che dice di avere computer quantici in funzione e pure in vendita.....

http://www.dwavesys.com/en/dw_homepage.html
guido89_24 Settembre 2012, 18:14 #16
Originariamente inviato da: Holy87
È quello che mi sono sempre chiesto anche io... Sinceramente preferisco la teoria dei "portali" che del teletrasporto... Unire due punti dello spazio piuttosto che decomporti in biliardi di particelle subatomiche è molto più sicuro.


beh oddio...poi arriviamo ai paradossi...2 punti che esistono in 2 posti diversi contemporaneamente...non so quale delle 2 alternative sia più sicura eh al limite scomponendo in particelle rischia "solo" quello scomposto, non tutte le "dimensioni spazio-temporali". Fringe docet
AlexanderPD25 Settembre 2012, 00:58 #17
Originariamente inviato da: guido89_
beh oddio...poi arriviamo ai paradossi...2 punti che esistono in 2 posti diversi contemporaneamente...non so quale delle 2 alternative sia più sicura eh al limite scomponendo in particelle rischia "solo" quello scomposto, non tutte le "dimensioni spazio-temporali". Fringe docet


beh i computer quantistici si basano sulla sovrapposizione di due stati diversi, nell'articolo stesso dice che l'elettrone gira in due direzioni opposte contemporaneamente :P

Per chi volesse una prima introduzione a questo mondo questo video secondo me è la cosa più azzeccata: http://www.youtube.com/watch?v=vSdoHL9AG38
E' un esempio diverso da quello dell'articolo ma introduce all'argomento in modo molto semplice
Baboo8525 Settembre 2012, 09:36 #18
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
"Si tratta di problemi data-intensive, come il cracking di codici di crittografia, la ricerca database e la modellazione di molecole biologiche e farmaci"


Cioe' in pratica sta dicendo che il computer quantistico serve prima di tutto per craccare i codici?

Ho capito che lo usa come esempio della ipotetica potenza di calcolo, ma cosi' sta proprio dicendo che appena nasceranno i pc quantistici, non ci sara' piu' password o crittografia che tenga... Bello...

Mi immaginavo un utilizzo diverso, magari per un utilizzo per intelligenze artificiali...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^