SpaceX Crew Dragon: ecco cosa vedranno gli astronauti

SpaceX Crew Dragon: ecco cosa vedranno gli astronauti

SpaceX Crew Dragon è la nuova capsula dedicata al lancio degli astronauti nello Spazio. Il primo test senza equipaggio sarà il prossimo mese mentre nell'estate 2019 ci sarà il primo lancio con due astronauti.

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceXNASA
 

SpaceX Crew Dragon è la nuova capsula (adibita al trasporto umano) che la società di Elon Musk lancerà a breve con il primo test di prova (nel mese di Febbraio 2019), questa volta senza equipaggio. Si tratta di un passaggio fondamentale sia per SpaceX ma anche per il programma spaziale statunitense.

SpaceX Crew Dragon

Dalle sciagure degli Space Shuttle è stata solo la Russia a poter inviare esseri umani nello spazio mentre la NASA si "accontentava" dei carichi. Questo è sicuramente un punto nevralgico per il futuro dell'esplorazione spaziale ma ha anche valenza politica ristabilendo una certa autonomia per gli statunitensi.

Ora l'account ufficiale di SpaceX su Twitter ha rilasciato un nuovo video in cui viene mostrato ciò che vedranno gli astronauti che percorreranno il ponte di comunicazione tra la torre di supporto e il razzo (con laSpaceX Crew Dragon sulla sua sommità).

I primi astronauti della NASA a vedere "dal vivo" questa scena saranno Bob Behnken e Doug Hurley che dovrebbero utilizzare la nuova SpaceX Crew Dragon per il primo volo con equipaggio. Il razzo e la capsula sono ora sul Launch Pad 39A del Kennedy Space Center a Cape Canaveral, in Florida.

La capsula SpaceX Crew Dragon Demo-1 dovrebbe arrivare sulla ISS e poi tornare sulla Terra ammarando nell'oceano (simulando così un vero e proprio lancio con equipaggio).

Il braccio che collega torre di lancio e razzo è lungo circa 25 metri e presenta un design rinnovato rispetto a quelli impiegati in precedenza dalla NASA.

Le tappe successive al lancio (con successo) di SpaceX Crew Dragon Demo-1 prevederanno poi di dimostrare la funzionalità del sistema di emergenza in volo e il primo lancio con equipaggio durante l'Estate 2019.

Ma SpaceX non è la sola azienda a puntare in questa direzione. Grazie all'apertura del programma per le agenzie private, c'è anche Boeing con la capsula CST-100 Starliner che si porrà in diretta concorrenza a Crew Dragon. Il lancio di quest'ultimo modello è anch'esso previsto per il 2019.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mr.cluster02 Febbraio 2019, 08:36 #1
Se Musk vuole rendere felici gli appassionati, deve approntare una missione per riparare e/o aggiornare il telescopio Hubble.
marcram02 Febbraio 2019, 10:33 #2
Originariamente inviato da: mr.cluster
Se Musk vuole rendere felici gli appassionati, deve approntare una missione per riparare e/o aggiornare il telescopio Hubble.


Dipende... Se ha soldi da buttare via...
Alcuni appassionati lo vedrebbero come uno spreco di risorse...
+Benito+03 Febbraio 2019, 18:10 #3
Come ho già scritto altrove, Hubble non è manutenibile da nessun veicolo. Solo lo shuttle poteva farlo. Per fare manutenzione serve poter portare là fisicamente le cose da installare, agganciarlo in maniera sicura, poter fare EVA di ore e niente di tutto questo potrà essere fatto.
marcram03 Febbraio 2019, 19:43 #4
E anche se si potesse, non avrebbe senso farlo.
Ormai Hubble ha fatto il suo tempo...
cignox104 Febbraio 2019, 08:52 #5
Un lancio di test con equipaggio questa estate?
Si preannuncia una estate interessante...
rockrider8104 Febbraio 2019, 16:37 #6
Piena di buchi sull'ozono ... come quello che ha causato l'Heavy Falcon alimentato a cherosene :-( ....
schwalbe04 Febbraio 2019, 18:00 #7
Dispiace vedere sempre errorini.
Dalle sciagure degli Space Shuttle è stata solo la Russia a poter inviare esseri umani nello spazio mentre la NASA si "accontentava" dei carichi.

Non è vero. Dopo le sciagure han continuato a volare (dopo il logico momentaneo stop per analizzare le cause e prendere le dovute migliorie), fino allo stop per troppa onerosità dei voli, che nel piano iniziale dovevano calare e renderli più economici, invece si ebbe l'effetto opposto.
1981 1o volo (STS-1)
1986 1a sciagura (STS-51)
2003 2a sciagura (STS-107)
2011 ultimo volo (STS-135)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^