SpaceX: ecco come saranno le basi umane su Marte

SpaceX: ecco come saranno le basi umane su Marte

Elon Musk mostra su Twitter delle immagini di come SpaceX sogna le basi su Marte e sulla Luna

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

Come sappiamo l'obiettivo di SpaceX da qui a qualche anno è di andare nello spazio: il primo viaggio è programmato per il 2023 e, come comunicato qualche settimana fa, il primo biglietto è già stato venduto.

Non è un segreto che la società spaziale privata voglia costruire un insediamento umano sul Pianeta Rosso e Elon Musk su Twitter ci mostra i progetti di questi insediamenti. La stima, molto ottimista, da parte del CEO di SpaceX prevede il lancio di due missioni cargo BFR (il grande razzo che SpaceX sta sviluppando per le missioni nello spazio profondo) su Marte entro il 2022 per iniziare a sviluppare le basi di un insediamento che accoglierà i primi coloni marziani entro il 2024. SpaceX dovrebbe essere in grado di testare il suo BFR nella prima metà del 2019.

La società americana però non si vuole limitare a Marte, ma intende creare una base sulla Luna come appoggio per i viaggi verso il Pianeta Rosso. In vista di questi viaggi è in corso la rimodernazione dei concept dei BFR che nel 2017 erano stati mostrati su Instagram (successivamente le foto furono cancellate) con un look e con componenti diverse. Elon Musk confida di riuscire a realizzare queste basi per il 2028, scadenze ancora ottimiste; per il momento limitiamoci ad attendere il test del BFR in vista per metà 2019.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot25 Settembre 2018, 14:09 #1
Zeligupgrade
ilteppista25 Settembre 2018, 14:39 #2
Sicuramente troppo ottimista... Ma è una fortuna per tutti noi che ci sia qualcuno che spinga in quella direzione. Se poi non ci riuscirà almeno avrà riacceso l'interesse nei confronti dell'esplorazione spaziale
RaZoR9325 Settembre 2018, 14:51 #3
Sono solo concept art. E nessuno si aspetta una missione su Marte per il 2024. 2028 forse. 2030s probabile. Prima quasi impossibile.
Bivvoz25 Settembre 2018, 15:00 #4
Giusto ieri mi è capitato di guardare un documentario sul Saturno 5, tenendo ben presente in quanto hanno costruito quel mostro partendo da niente non mi stupirebbe vedere il primo volo del BFR il mese prossimo.
Paganetor25 Settembre 2018, 15:14 #5
sì ma un conto è ideare un'auto elettrica o una metropolitana sottovuoto (e sbagliare le tempistiche o qualche dettaglio tecnico), mentre tutt'altra cosa è realizzare missioni di lunga durata verso la Luna o addirittura Marte.

Musk soffre un po' di megalomania eh...
Cappej25 Settembre 2018, 16:03 #6
Grande Elon!

un uomo che vive nel futuro!
Ginopilot25 Settembre 2018, 16:32 #7
Piu' che altro vive nei sogni. Fare un'auto elettrica e' abbastanza semplice, molto meno complesso di un'auto a combustione o addirittura ibrida. Mentre i viaggi nello spazio sono completamente fuori dalla sua portata. Anche se ci vuol poco a scrivere post come quelli e a pagare qualcuno per un paio di rendering.
Bivvoz25 Settembre 2018, 16:53 #8
Originariamente inviato da: Ginopilot
Piu' che altro vive nei sogni. Fare un'auto elettrica e' abbastanza semplice, molto meno complesso di un'auto a combustione o addirittura ibrida. Mentre i viaggi nello spazio sono completamente fuori dalla sua portata. Anche se ci vuol poco a scrivere post come quelli e a pagare qualcuno per un paio di rendering.


Pensa un po' che io credevo che SpaceX fosse un'azienda aerospaziale, invece mi dici che i viaggi spaziali sono fuori dalla loro portata.
Buono a sapersi perchè ero convinto fosse stata la prima azienda privata a fare cose come lanciare un modulo sulla ISS o a riutilizzare un vettore orbitale e ancora che avesse in servizio il lanciatore orbitale più potente attualmente disponibile.
Chissà cosa avevo in testa.
Mparlav25 Settembre 2018, 17:08 #9
Già voglio vedere come faranno gli americani ad andare sulla ISS a partire da aprile 2019, quando scadrà il contratto con i russi (fonte)

Nasa, Boeing e Lockhead hanno tutti dei bei progettini, ma in concreto o ce li porta SpaceX, sulla ISS, sulla Luna o su Marte, o gli americani si attaccano

Le altre agenzie internazionali stanno collaborando molto più proficuamente tra di loro, mentre gli USA lavorano per i fatti loro.
Ginopilot25 Settembre 2018, 17:14 #10
Originariamente inviato da: Bivvoz
Pensa un po' che io credevo che SpaceX fosse un'azienda aerospaziale, invece mi dici che i viaggi spaziali sono fuori dalla loro portata.
Buono a sapersi perchè ero convinto fosse stata la prima azienda privata a fare cose come lanciare un modulo sulla ISS o a riutilizzare un vettore orbitale e ancora che avesse in servizio il lanciatore orbitale più potente attualmente disponibile.


Ah beh, allora ...

Chissà cosa avevo in testa.


Questo e' invece fuori dalla mia portata

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^