TSMC accelera sul processo a 10nm in risposta a Samsung

TSMC accelera sul processo a 10nm in risposta a Samsung

L'azienda taiwanese ha deciso di spingere l'acceleratore per lo sviluppo del processo a 10 nanometri, per rispondere al colosso coreano e al suo processo FinFET a 14nm

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:31 nel canale Scienza e tecnologia
Samsung
 

La fonderia taiwanese TSMC - Taiwan Semiconductor Manufacturing Company ha intenzione di accelerare lo sviluppo del processo produttivo a 10 nanometri per rispondere adeguatamente alla competizione con Samsung Electronics, la quale avrebbe recentemente ricevuto un importante ordinativo per la produzione di chip a 14 nanometri per conto di Qualcomm.

TSMC e Samsung stanno battagliando in maniera agguerrita nello sviluppo dei processi produttivi di tipo FinFET, con il gigante coreano che impiega il processo a 14 nanometri e l'azienda taiwanese che fa uso invece di un processo a 16 nanometri. Entrambi i processi produttivi saranno pronti per la fase della produzione in volumi commerciali nella prima parte del 2015.

TSMC è stata tra le prime realtà a sviluppare la tecnologia FinFET che inizialmente avrebbe dovuto essere pronta, per la produzione a 16 nanometri, già nel corso del quarto trimestre dell'anno in corso. L'azienda taiwanese ha però deciso di riprogrammare la produzione commerciale FinFET a 16 nanometri e ha deciso di portare avanti un processo più avanzato, 16nmFinFET Plus, che consuma meno energia e riduce ulteriormente le dimensioni del die.

Lo sviluppo del processo a 14 nanometri di Samsung si è però rivelato più rapido di quanto preventivato da TSMC, mettendo così la fonderia taiwanese nella situazione di dover accelerare lo sviluppo della tecnologia a 10 nanometri per potersi mantenere ancora ai vertici della categoria.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar11 Luglio 2014, 17:26 #1
Speriamo che gli investimenti diano buoni frutti, questa concorrenza non può che fare bene, ora dovrebbero unirsi alla competizione anche le altre fonderie come GF o UMC.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^