Ultima Thule: il sorvolo di New Horizons l'1 Gennaio 2019

Ultima Thule: il sorvolo di New Horizons l'1 Gennaio 2019

Ultima Thule è quasi pronta per essere visitata dalla sonda NASA New Horizons che si avvicinerà fino a una distanza di 3500 chilometri scattando fotografie a un corpo rimasto immutato dall'origine del Sistema Solare!

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

New Horizons ci ha già sorpreso nel 2015 quando ci mostrò le prime immagini chiare di Plutone, ma la sonda della NASA non ha finito il suo cammino. Il prossimo obiettivo è Ultima Thule (chiamato anche MU69) che si trova a ben 6,4 miliardi di chilometri di distanza dal Sole. Il sorvolo avverrà a una distanza di 3500 chilometri e, considerando le distanze in gioco, si tratta di un incontro ravvicinato.

Ultima Thule New Horizons

Lo scopo è quello di studiare uno degli oggetti che potrebbe mostrare com'era il Sistema Solare primordiale, considerando che Ultima Thule ha visto ben poche modifiche da allora nella fascia di Kuiper. Il punto di massima vicinanza dovrebbe essere alle 6:30 dell'1 Gennaio 2019, anche se gli scienziati della NASA riceveranno le prime informazioni dopo circa sei ore (con il set di dati che dovrebbe essere completo nell'estate del 2020).

Una delle parti più sorprendenti è che Ultima Thule ha una dimensione approssimativa di 37 chilometri ma ancora non si conosce la sua forma. Infatti potrebbe non essere sferica ma anche allungata o addirittura essere un sistema di due corpi che orbitano a distanza ravvicinata.

NASA New Horizons Ultima Thule

Ricordiamo poi che Ultima Thule è stato scoperto da Hubble con delle osservazioni datate a metà del 2014. Si tratta quindi di una scoperta relativamente recente e resa difficile dalle dimensioni, dalla distanza e dalla scarsa luminosità di oggetti di questo tipo. New Horizons passerà a una distanza tra volte inferiore da Ultima Thule di quanto fatto con Plutone, permettendo così di catturare immagini uniche.

NASA Ultima Thule

Per New Horizons è anche stata proposta un'ulteriore estensione della missione fino al 2021 che prevederebbe di investigare la fascia di Kuiper a 50 UA permettendo così di conoscerne altri segreti. La sonda della NASA dovrebbe avere ancora 10 o 20 anni di vita utile e quindi il problema non è di tipo tecnico quanto piuttosto finanziario e di investimenti monetari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick27 Dicembre 2018, 10:23 #1
Questa non la capisco molto..

Se già sta la, se può tirare avanti per altri 20 anni... problemi finanziari?

Mantenere una connessione remota e qualche tecnico a gestirla ?

Mi sembra abbastanza ridicolo non continuare la missione..
frankie27 Dicembre 2018, 10:30 #2
Nel mondo dei finanziamenti tutto è possibile.
Ci sarebero mille esempi, ma è meglio tralasciare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^