Le memorie Optane DC Persistent Memory la tecnologia 3D Xpoint incontra i moduli Dimm

Le memorie Optane DC Persistent Memory la tecnologia 3D Xpoint incontra i moduli Dimm

Con le memorie Optane DC Persistent Memory Intel propone un utilizzo alternativo della tecnologia 3D Xpoint: memoria di sistema di elevatissima capacità per gli impieghi più gravosi nei datacenter

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Server e Workstation
OptaneIntel3D XPoint
 

Intel ha annunciato la memoria Optane DC Persistent Memory, una soluzione di memoria DIMM bqasata su tecnologia 3D Xpoint destinata a venir utilizzata in sistemi server a più elevate prestazioni. Queste memorie verranno proposte in versioni dalla capacità massima sino a 512 Gbytes, un dato 4 volte superiori ai 128 Gbytes che tipicamente sono il massimo attualmente utilizzabile con moduli Dimm DDR4.

optane_dc_persistent_memory.jpg

Grazie all'utilizzo di queste memorie Intel offre la possibilità di configurare server dotati al proprio interno sino a 3 TBytes di memoria di sistema di tipo non volatile, ideale per tutte quelle applicazioni cosiddette in memory che dipendono fortemente dall'accesso dei dati direttamente dalla memoria di sistema e non attraverso lo storage locale.

Le memorie Optane DC Persistent Memory sono state annunciate da Intel e a questo momento solo disponibili in sampling; per la fine dell'anno verranno fornite ad un numero limitato di partner selezionati, mentre sarà da inizio 2019 che queste proposte verranno commercializzati nei tradizionali canali.

Vista l'architettura delle memorie 3D XPoint è ipotizzabile che i moduli Optane DC Persistent Memory operino con una latenza superiore a quella delle memorie DDR4 tradizionali, per quanto inferiore a quanto registrabile servendosi di soluzioni SSD Optane basate su interfaccia PCI Express. Intel non ha fornito informazioni specifiche a riguardo, rimarcando come i benefici della Optane DC Persistent Memory siano quelli di offrire una capacità di archiviazione nella memoria di sistema che è ben superiore a quella tipica ottenibile con memorie DDR4.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7731 Maggio 2018, 10:49 #1
Mmm.. non capisco perchè destinate al mercato server in particolare..
Un server è sempre acceso.. e la memoria ram sempre attiva. Che vantaggio ho ad usare moduli non volatili?

Mi sembra più pratico averli su un notebbok che posso spegnere a botta secca per poi riaccenderlo e ritrovare esattamente la situazione che ho lasciato.

..o no?
calabar31 Maggio 2018, 10:58 #2
Quindi, da quanto si percepisce dal video, non sostituiranno nel RAM ma forniranno un livello intermedio tra lo storage classico e la RAM.
Del resto la cosa era ipotizzabile, le latenze sono ancora troppo alte per sostituire definitivamente le RAM, anche in scenari particolarmente vantaggiosi per queste memorie.

Piuttosto mi chiedo quali siano nel contesto illustrato i vantaggi dell'uso di memoria non volatile, tenendo conto che i dati mi sembra vengano mossi una certa frequenza.
Artins9031 Maggio 2018, 10:59 #3
Originariamente inviato da: demon77
Mmm.. non capisco perchè destinate al mercato server in particolare..
Un server è sempre acceso.. e la memoria ram sempre attiva. Che vantaggio ho ad usare moduli non volatili?

Mi sembra più pratico averli su un notebbok che posso spegnere a botta secca per poi riaccenderlo e ritrovare esattamente la situazione che ho lasciato.

..o no?


Ci sono server che hanno bisogno di tanta ram, questo tipo di memoria offre 512GB per dimm mentre lo standard DDR4 permette dimm fino a 128GB. Quindi 4 volte più memoria occupando lo stesso numero di slot.
sozoro31 Maggio 2018, 14:11 #4
Si potrebbe usare questo tipo di memoria sia come storage che come ram? Sarebbe una possibilità interessante secondo me.
demon7731 Maggio 2018, 14:54 #5
Originariamente inviato da: Artins90
Ci sono server che hanno bisogno di tanta ram, questo tipo di memoria offre 512GB per dimm mentre lo standard DDR4 permette dimm fino a 128GB. Quindi 4 volte più memoria occupando lo stesso numero di slot.


Ok. Ma si parla solo della questione capienza.
Se ci fossero DDR4 con pari capienza non si porrebbe la questione.

Cioè.. ad un server di fatto il fatto che siano non volatili non ha nessun interesse.
calabar31 Maggio 2018, 18:58 #6
La questione si porrebbe comunque, perchè queste hanno un costo molto inferiore alle DRAM.
Certo anche io, come accennavo prima, vorrei capire se e come il fatto che siano non volatili possa incidere.
lucusta31 Maggio 2018, 20:32 #7
demon, non saranno veloci come le ram, ma basta che lo siano 1/10 rispetto a queste che lo sarebbero sicuramente 50 volte superiori alla migliore batteria storage che ci sia...
poi ricordiamoci che una CPU classe enterprise può collegare fino a 8 canali dramm.
io le vedo molto promettenti sugli ibridi X86/FPGA Intel in fatto d'inferenza su una manciata di algoritmi... con quella disponibilità di spazio a quella velocità ci si possono fare tante, ma tante cose!
demon7731 Maggio 2018, 22:32 #8
Originariamente inviato da: lucusta
demon, non saranno veloci come le ram, ma basta che lo siano 1/10 rispetto a queste che lo sarebbero sicuramente 50 volte superiori alla migliore batteria storage che ci sia...
poi ricordiamoci che una CPU classe enterprise può collegare fino a 8 canali dramm.
io le vedo molto promettenti sugli ibridi X86/FPGA Intel in fatto d'inferenza su una manciata di algoritmi... con quella disponibilità di spazio a quella velocità ci si possono fare tante, ma tante cose!


Ah ecco, questo è un aspetto che può fare la differenza.. e nello specifico in ambito server.
Ci si troverebbe sul medesimo canale oltre alla normale ram anche un tot di giga di disco fisso ultra veloce.
Bellaz8931 Maggio 2018, 22:47 #9
Originariamente inviato da: demon77
Ah ecco, questo è un aspetto che può fare la differenza.. e nello specifico in ambito server.
Ci si troverebbe sul medesimo canale oltre alla normale ram anche un tot di giga di disco fisso ultra veloce.


Ci sono anche i piani perversi di HP di costruire 'The Machine':

https://venturebeat.com/2017/05/16/...er-the-machine/

Che a quello che ho capito si discosterebbe dal paradigma di calcolo convenzionale per massimizzare il number crunching nei problemi di big data analysis. In particolare questo computer avrebbe solo un tipo di memoria estesa e condivisa.

Da quello che si legge programmano di mettere in piedi una bella bestia.

La memoria, che deve essere per l'appunto capiente, persistente e veloce, fino ad oggi era il tassello mancante.
demon7701 Giugno 2018, 00:34 #10
Originariamente inviato da: Bellaz89
Ci sono anche i piani perversi di HP di costruire 'The Machine':

https://venturebeat.com/2017/05/16/...er-the-machine/

Che a quello che ho capito si discosterebbe dal paradigma di calcolo convenzionale per massimizzare il number crunching nei problemi di big data analysis. In particolare questo computer avrebbe solo un tipo di memoria estesa e condivisa.

Da quello che si legge programmano di mettere in piedi una bella bestia.

La memoria, che deve essere per l'appunto capiente, persistente e veloce, fino ad oggi era il tassello mancante.


Si ricordo articoli di qualche anno fa..
Progetto direi mooooooolto ambizioso. Stiamo a vedere ma onestamente ci credo pochino.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^