Nuove CPU Xeon ogni 12 mesi da Intel: per il 2020 debutto a 10 nanometri

Nuove CPU Xeon ogni 12 mesi da Intel: per il 2020 debutto a 10 nanometri

Cascade Lake, Cooper Lake e Ice Lake: questi i nomi in codice delle future generazioni di processore Xeon che Intel renderà disponibili tra fine 2018 e 2020. Con Ice Lake al debutto la tecnologia produttiva a 10 nanometri

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Server e Workstation
IntelXeon
 

In concomitanza con il proprio Data-Centric Innovation Summit, tenuto nella giornata di ieri a Santa Clara, Intel ha fornito alcune informazioni che ne anticipano i piani di sviluppo per le CPU della famiglia Xeon attese nel corso dei prossimi anni.

Nel corso del quarto trimestre 2018 Intel renderà disponibili i processori Xeon indicati con il nome in codice di Cascade Lake: si tratta di proposte costruite con tecnologia produttiva a 14 nanometri come le CPU Xeon al momento in commercio, dotate di supporto alla tecnologia Intel Optane Persistent Memory e ad un nuovo set di istruzioni indicato con il nome di DL Boost che implementa un sei di istruzioni di nural network (VNNI) basato sul set di istruzioni AVX-512 per alcune specifiche operazioni legate alle tecniche di Deep Learning. Non mancheranno a livello hardware anche delle innovazioni che permetteranno di mitigare le problematiche di sicurezza legate alle vulnerabilità Spectre e Meltdown.

Per il 2019 è atteso il debutto delle proposte note cnn il nome in codice di Cooper Lake, sempre costruite utilizzando tecnologia produttiva a 14 nanometri. In questo caso troveremo quali novità l'integrazione della funzionalità DLBoost del supporto dei dati di tipo BFLOAT16.

Sarà nel corso del 2020 il debutto delle prime CPU Xeon basate su architettura Ice Lake, costruite con tecnologia produttiva a 10 nanometri. Di questi processori mancano al momento informazioni sulle caratteristiche tecniche, ma non è difficile immaginare che il tanto atteso passaggio alla tecnologia produttiva a 10 nanometri possa permettere ad Intel di ottenere frequenze di clock più elevate a parità di consumi e una maggiore densità dei transistor che compongono il die del processore.

Tanto Cooper Lake come Ice Lake utilizzeranno una nuova piattaforma hardware, differente da quella utilizzata al momento dai processori Skylake-SP e che sarà adottata anche per i processori Cascade Lake attesi al debutto entro la fine del 2018.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dwfgerw09 Agosto 2018, 11:24 #1
fine 2018 ancora a 14nm.. 2020 ancora a 10nm.. quando tsmc sta producendo da oltre 1 anno centinaia di milioni di chip Apple (da 80-90-100mm quadrati) a 10nm, e quest'anno inizierà la produzione a 7nm dei chip A12 su wafer 12inch. Il prossimo anno ci saranno anche i chip Ryzen ed Epyc a 7nm da AMD sempre prodotti da TSMC.. Intel è rimasta indietro nel processo produttivo, vantaggio storico che ha detenuto per anni in passato.
coschizza09 Agosto 2018, 11:35 #2
Originariamente inviato da: dwfgerw
fine 2018 ancora a 14nm.. 2020 ancora a 10nm.. quando tsmc sta producendo da oltre 1 anno centinaia di milioni di chip Apple (da 80-90-100mm quadrati) a 10nm, e quest'anno inizierà la produzione a 7nm dei chip A12 su wafer 12inch. Il prossimo anno ci saranno anche i chip Ryzen ed Epyc a 7nm da AMD sempre prodotti da TSMC.. Intel è rimasta indietro nel processo produttivo, vantaggio storico che ha detenuto per anni in passato.


si ma i 14nm++ sono come prestazioni in linea con i 10nm degli altri quindi non ha nessun reale svantaggio oggi. Ti ricordo che fra i 14nm e i 14nm ++ le migliorie sono state tante come se si fosse passato a un nodo inferiore.
Vul09 Agosto 2018, 12:06 #3
Intel oramai è cotta a livello server e a livello di processo produttivo.

Fino al 2022 non ha alcun modo di competere ne a livello performance ne a livello prezzo con Epyc.

Quando Intel avrà pronto Ice Lake (forse in grado di competere con Rome di AMD) AMD avrà già Milan.

In parole povere parliamo di server all'incirca 30% più veloci e che costano il 70% in meno. Ah, e consumano anche meno. C'è anche il discorso PCI lanes e quantità di ram, anche queste a vantaggio di AMD.

Con questo non voglio dire che AMD vincerà il mercato server, per una serie di fondamentali motivi:

-AMD non è certificata VMWare e altre applicazioni fondamentali, le certificazioni potrebbero arrivare, ma ancora non ci sono

-Non puoi estendere un rack Intel con cpu AMD, le cpu devono essere dello stesso vendor. Ergo AMD è una soluzione solo per nuovi datacenter, ma non datacenter da upgradare.

-Intel userà tutte le sue tattiche e rebate vari per tenersi i clienti

AMD rosicchierà % notevoli ad Intel, ma per vedere cambiamenti molto netti ci vorranno tanti anni. AMD ha già avuto server più performanti ed economici di intel nel 2003, ma il mercato non è cambiato molto a vantaggio di AMD.
emiliano8409 Agosto 2018, 12:12 #4
per il [S]2017[/S] [S]2018[/S] [S]2019[/S] 2020 debutto a 10 nanometri
HwWizzard09 Agosto 2018, 12:43 #5
Originariamente inviato da: Vul
Intel oramai è cotta a livello server e a livello di processo produttivo.

Fino al 2022 non ha alcun modo di competere ne a livello performance ne a livello prezzo con Epyc.

Quando Intel avrà pronto Ice Lake (forse in grado di competere con Rome di AMD) AMD avrà già Milan.

In parole povere parliamo di server all'incirca 30% più veloci e che costano il 70% in meno. Ah, e consumano anche meno. C'è anche il discorso PCI lanes e quantità di ram, anche queste a vantaggio di AMD.

Con questo non voglio dire che AMD vincerà il mercato server, per una serie di fondamentali motivi:

-AMD non è certificata VMWare e altre applicazioni fondamentali, le certificazioni potrebbero arrivare, ma ancora non ci sono

-Non puoi estendere un rack Intel con cpu AMD, le cpu devono essere dello stesso vendor. Ergo AMD è una soluzione solo per nuovi datacenter, ma non datacenter da upgradare.

-Intel userà tutte le sue tattiche e rebate vari per tenersi i clienti

AMD rosicchierà % notevoli ad Intel, ma per vedere cambiamenti molto netti ci vorranno tanti anni. AMD ha già avuto server più performanti ed economici di intel nel 2003, ma il mercato non è cambiato molto a vantaggio di AMD.


Beh c'è un miliardo di motivi perché questo è accaduto
A questo punto si può chiaramente dire che intel ha perso tutto il vantaggio che aveva sul PP e infatti si vedono i risultati dove AMD potendo utilizzare un PP pari a intel gliele suona in tutti i campi tranne i giochi da giocare con 16 1080Ti in SLi a risoluzioni FHD o inferiori, che per i funboy (fun è voluto) intel è diventato il vero benchmark per una CPU!
calabar09 Agosto 2018, 13:07 #6
Originariamente inviato da: dwfgerw
... Intel è rimasta indietro nel processo produttivo, vantaggio storico che ha detenuto per anni in passato.

Originariamente inviato da: coschizza
si ma i 14nm++ sono come prestazioni in linea con i 10nm degli altri ...

Direi che la verità sta ne mezzo.
I 14nm++ Intel sono ottimi a livello di prestazioni (tanto che Intel dichiara che occorreranno i 10nm++ per raggiungerli in termini di velocità dei transistor) e competono bene con i 10nm delle altre fonderie, ma patiscono in densità, che non è un fattore irrilevante.
Per competere con i 7nm Intel dovrà tirare fuori i 10nm, ma lo farà in ritardo rispetto alla concorrenza e presumibilmente il processo produttivo non sarà competitivo su tutti i fronti.

coschizza09 Agosto 2018, 13:08 #7
Originariamente inviato da: HwWizzard
Beh c'è un miliardo di motivi perché questo è accaduto
A questo punto si può chiaramente dire che intel ha perso tutto il vantaggio che aveva sul PP e infatti si vedono i risultati dove AMD potendo utilizzare un PP pari a intel gliele suona in tutti i campi tranne i giochi da giocare con 16 1080Ti in SLi a risoluzioni FHD o inferiori, che per i funboy (fun è voluto) intel è diventato il vero benchmark per una CPU!


"gliele suona in tutti i campi" si direbbe un parere personale perchè non è che le cpu amd sono superiori ora sono molto competitive che è ben diverso. Ci sono cose dove son omeglo e altre meno come è normale che sia, ma non arriviamo al delirio di onnipotenza che dice che intel è alla frutta, intel vende perche fa ottimi sistemi questo è un fatto.
paolo.oliva209 Agosto 2018, 14:39 #8
Originariamente inviato da: coschizza
"gliele suona in tutti i campi" si direbbe un parere personale perchè non è che le cpu amd sono superiori ora sono molto competitive che è ben diverso. Ci sono cose dove son omeglo e altre meno come è normale che sia, ma non arriviamo al delirio di onnipotenza che dice che intel è alla frutta, intel vende perche fa ottimi sistemi questo è un fatto.

Intel dalla sua ha UNICAMENTE frequenze superiori perchè il silicio 14nm è superiore, e Intel infatti gioca questa carta sbandierando la frequenza massima su 1-2 core (diciamo che è pressochè fumo negli occhi considerando che a breve commercializzerà un X8 16 TH che per la tipologia d'acquisto la massima frequenza su 1 core/2 TH ha valore pressochè nullo).
Però Intel gioca MOLTO sporco nel dichiarare il TDP... perchè tra passare da un 7700K X4+4 a 95W TDP ad un 9900K X8 16 TH a frequenze superiori con il raddoppio dei core allo stesso TDP, è una cosa che manco riuscirebbe se già producesse l'X8 a 10nm.
Dichiarare un TDP che nel reale può raggiungere punte del +50%, per me è scorrettissimo.
Facendo un esempio, il 7980XE di Intel è un X18, commercializzato a 165W TDP, ben inferiore rispetto ai 250W TDP di un 2990X X32 AMD. Però, se facciamo 165W TDP +50%, allora abbiamo 247,5W TDP, cioè SOLAMENTE -2,5W rispetto al 2990X.
Considerando che il 2990X è di media sopra il +50% prestazionalmente al 7980XE, è facile fare 2 conti... AMD a parità di consumo è +50% prestazionale.
Non stiamo facendo comparazioni sugli FPS dei giochi (poi fatte senza applicare i fix delle falle), ma stiamo parlando di proci X8 e più, dove il consumo ha un fattore molto importante.
Per spiegare quello che voglio dire, ho un 2700X, e mi aspetto da Intel che il suo prox 9900K batterà il mio 2700X sia in potenza ST che in potenza MT.
Però... se già pensiamo che un 8700K X6 consuma già più del mio 2700X, credo molto probabile che a fronte di un +10% prestazionale il 9900K consumerà buono buono almeno un 50/60% in più, con tutti i prb di spesa per la dissipazione (il 2700X, comprensivo nel prezzo, ha già il suo dissi stock, il 9900K, come tutti i k, andrà acquistato a parte).
Ci rendamo conto che un 1950X sul 14nm si raffreddava tranquillamente ad aria (e lo si poteva pure occare con un Noctua aria da 70&#8364, mentre già il 7920K (se non sbaglio la sigla, lo Skylake-X X8) obbligatoriamente ci vuole un AIO e pure di fascia medio-alta? Il 2990X X32 è venduto con il dissi ad aria stock... ipotizziamo che un 7980XE possa funzionare ad aria?
E' qui il problema per Intel... perchè non è solamente un discorso architetturale... AMD, oltre all'architettura, ha avuto la geniale idea di utilizzare più die per arrivare ad un numero complessivo di die a package impossibile da realizzare allo stesso prezzo con die nativo.
Un esempio è che all'epoca TR, un 1950X X16 costava 1000€, esattamente il doppio rispetto al prezzo di un 1800X X8, che costava 500€.
Oggi vende un X32 ad un prezzo ben superiore a quello che verrebbe prendendo il prezzo di un 2700X e moltiplicandolo per 4 (300€ * 4 = 1200€, altro che 1700&#8364.
Intel non può fare nulla, tranne che far pagare i suoi X28 10.000$ a salire.
A mio modo di vedere, e cerco di essere il più razionale possibile, Intel le busca e sonoramente in consumo/prestazioni e prezzo/prestazioni e offerta potenza massima. Se tieni in considerazione questi 3 parametri, cosa rimane per preferire un procio Intel ad uno AMD? Tra l'altro con la piattaforma AMD compatibile (parole ufficiali di AMD) per il prox Zen e Zen3 (fino al 2020 compreso?)

Poi, per carità... uno può anche preferire un 8700K ad un 2600X e pure il 9900K, ci mancherebbe... però deve avere i soldi che gli cascano dalle tasche.
HwWizzard09 Agosto 2018, 14:42 #9
Originariamente inviato da: coschizza
"gliele suona in tutti i campi" si direbbe un parere personale perchè non è che le cpu amd sono superiori ora sono molto competitive che è ben diverso. Ci sono cose dove son omeglo e altre meno come è normale che sia, ma non arriviamo al delirio di onnipotenza che dice che intel è alla frutta, intel vende perche fa ottimi sistemi questo è un fatto.


A parità di costo ed esclusi Sli di 18080Ti a 1080p AMD è superiore. Poi se uno vuole per forza vedere intel avanti è un altro discorso. intel oggi vende un buon 90% grazie alle malefatte passate dove si è creata la leggenda che intel è meglio sempre e comunque. Ma se uno analizza quello che paga con quello che riceve in prestazioni ad oggi intel perde sempre. Ah si non ho nessuna CPU Amd perchè non ho ancora avuto bisogno di aggiornare dopo l'uscita di ryzen.
paolo.oliva209 Agosto 2018, 15:00 #10
Originariamente inviato da: HwWizzard
A parità di costo ed esclusi Sli di 18080Ti a 1080p AMD è superiore. Poi se uno vuole per forza vedere intel avanti è un altro discorso. intel oggi vende un buon 90% grazie alle malefatte passate dove si è creata la leggenda che intel è meglio sempre e comunque. Ma se uno analizza quello che paga con quello che riceve in prestazioni ad oggi intel perde sempre. Ah si non ho nessuna CPU Amd perchè non ho ancora avuto bisogno di aggiornare dopo l'uscita di ryzen.


Se uno dovesse considerare le malefatte di Intel per acquisire il monopolio del mercato, con la conseguenza diiretta di un'offerta di X4+4 per 10 anni e che per proci superiori bisognava fare un mutuo, beh, come "cliente", io già penalizzerei Intel nel non acquistare i suoi prodotti anche pagandoli alla pari di AMD (e questo è un argomento che RECEPISCONO molto bene), figurati se dovessi poi spendere +50% per avere -50% e risposte del tipo "le falle? Le abbiamo riparate a sufficienza", basta così. Cacchio, te l'ho strapagato, potresti sostituirmelo a gratis con l'ultimo di tua produzione, invece mi dici "per noi va bene così, chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato?". Se poi c'è gente che di tutto questo se ne frega e vuole premiare Intel pagando di più per avere di meno, beh, Intel fa più che bene a fare come fa (e come ha fatto).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^