Snapshot e sicurezza per le PMI con i ReadyNAS di Netgear

Snapshot e sicurezza per le PMI con i ReadyNAS di Netgear

Con la gamma di soluzioni ReadyNAS Business Netgear propone storage locale che punta ad assicurare disponibilità e protezione dei dati: grazie agli snapshot al sicuro anche dalle minacce dei ransomware

di pubblicata il , alle 13:47 nel canale Server e Workstation
Netgear
 

Il brand Netgear è ben noto agli appassionati per la gamma di soluzioni router, per la videosorveglianza e in generale per l'infrastruttura di rete. L'azienda è però da tempo impegnata anche in soluzioni dedicate al mondo dei professionisti, con una particolare attenzione rivolta alle necessità delle piccole e medie aziende.

Per questa tipologia di clienti Netgear propone soluzioni di storage che puntano ad offrire prestazioni, continuità del servizio e protezione dei dati. Alcune statistiche elaborate da Gartner segnalano come il 40% delle piccole e medie aziende a livello globale sarà vittima di un accesso della propria infrastruttura di rete da parte di hacker, con più della metà di queste aziende che non riusciranno ad identificare questa intrusione non autorizzata.

Non solo questo: il 20% delle PMI, secondo i dati di Richmond House Group, è vittima di problematiche che portano alla perdita di dati critici per l'attività d'impresa ogni 5 anni. Questi dati lasciano chiaramente intendere come sia indispensabile per ogni attività assicurare la sicurezza dei propri dati, a prescindere dalle proprie dimensioni e da quali e quanti siano i propri dati, garantendosi continuità e un piano di intervento in caso si dovesse verificare una problematica seria.

Netgear incentra la propria gamma di soluzioni business ReadyNAS sul file system BTRFS, quella che è identificata come la soluzione tecnica che permette ai NAS Netgear di offrire funzioni legate al supporto dei clienti delle PMI. Dalla configurazione semplice e accessibile anche all'utente non esperto si passa a funzionalità di disaster recovery, che entrano in funzione nel momento in cui dovesse presentarsi un evento di tipo catastrofico grazie anche alla creazione di immagini dei dati ogni ora in modo automatico. Da questo si giunge alla possibilità di creare soluzioni di backup ibrido partendo dall'on-premise sino al NAS-to-NAS per arrivare al backup dei dati anche su cloud.

netgear_readynas_1.jpg

La funzionalità ReadyNAS Snapshot è proposta da Netgear in particolare pensando ai rischi che si possono correre con un'azione di ransomware. Se un hacker cripta i dati presenti sul NAS richiedendo una somma di denaro per renderli nuovamente accessibili sarà sufficiente richiamare l'ultima immagine disponibile per il loro ripristino. La creazioni di immagini, anche con cadenza oraria, viene eseguita automaticamente dal NAS scrivendo i dati in una partizione dello storage che non è accessibile in scrittura in alcun modo dall'utente del NAS, anche se si tratta di un admin. Una partizione non accessibile in scrittura non può venir criptata e questo impedisce che il ransomware possa interessare anche gli snapshot dei dati.

Rimane quindi invariata la ricetta che permette in generale di scongiurare perdite di dati: utilizzare una soluzione NAS all'interno dell'azienda, ovviamente con una configurazione degli hard disk che fornisca una qualche forma di ridondanza. Per Netgear la possibilità di automatizzare la creazione di snapshop preserva ulteriormente l'integrità dei dati, scongiurandone la perdita sia per cancellazione accidentale sia quale conseguenza di una qualche forma di attacco. Gli utenti più attenti potranno poi implementare configurazioni di backup di tipo ibrido, servendosi di sistemi in cloud attraverso i tradizionali fornitori (Amazon, Web Services, Microsoft Azure, Google Drive o Dropbox giusto per citare i più noti) così da incrementare la ridondanza dei dati e proteggersi nell'eventualità in cui la soluzione di storage locale sia vittima di un malfunzionamento meccanico così grave da renderla inutilizzabile.

Più in generale con le soluzioni ReadyNAS Business Netgear punta ad offrire prodotti che siano più di tutto soluzioni dedicate allo storage, da non arricchire con troppe funzionalità secondarie come spesso integrato in NAS destinati al pubblico consumer ma focalizzati nell'offrire accesso ai dati e contestualmente piena protezione. Si bada alla sostanza, detto in altro modo, cercando di assicurare piena protezione ai propri dati la cui perdita ha costi e potenziali ripercussioni ben superiori a qualsiasi tipo di soluzione di storage dedicata venga implementata.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^