IBM lancia nuova soluzione di pagamenti cross-border basata su blockchain

IBM lancia nuova soluzione di pagamenti cross-border basata su blockchain

IBM ha annunciato una nuova soluzione per la gestione di transazioni di tipo cross-border basata su tecnologia blockchain e realizzata in collaborazione con KlickEx Group and Stellar.org

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:21 nel canale Software
IBM
 

L'intenzione di IBM è quella di migliorare l'efficienza e ridurre i costi della transazioni sia per il settore business che per i consumatori. Per la prima volta, la tecnologia blockchain pubblica viene usata per la gestione dei pagamenti cross-border, ovvero quei tipi di transazioni che implicano l'acquisto o la vendita di strumenti finanziari negoziati in mercati differenti.

Si tratta di pagamenti che tradizionalmente coinvolgono numerosi intermediari che iniziano, chiudono e finalizzano transazioni fra valute differenti. La blockchain di IBM può gestire pagamenti fra parti che operano con valute diverse tra di loro in un ambiente sicuro. Fanno parte del progetto istituzioni bancarie e finanziarie con l'obiettivo di rendere la soluzione il più adottata trasversalmente possibile.

Big Blue sta lavorando con KlickEx Group, una società di servizi finanziari regionali che gestisce oltre il 60 per cento delle transazioni di valuta estera nelle aree del Pacifico e in Europa. IBM sta lavorando anche con Stellar.org, una società non profit che supporta una rete open source per i servizi finanziari basata su blockchain.

Le transazioni che coinvolgono diverse valute, oltre a chiamare in causa diversi intermediari, possono essere costose e laboriose, oltre che soggette a errori. Basandosi su liste crescenti di record che fanno riferimento a record precedenti presenti nella lista stessa, la nuova soluzione di IBM non solo promette di velocizzare il processo ma soprattutto di resistere a qualsiasi tipo di manomissione. Integra, inoltre, un sistema di Liquidazione e Compensazione, ovvero il regolamento di operazioni aventi a oggetto strumenti finanziari stipulate su mercati diversi.

Secondo IBM, la regolamentazione di questo aspetto potrebbe avere un impatto molto forte sui mercati. Citando la Banca Mondiale, sostiene che le iniziative volte a modernizzare i pagamenti e l'accesso alle risorse finanziarie potrebbero aiutare a raggiungere l'obiettivo di estendere i servizi finanziari a un miliardo di persone entro il 2020.

Il sistema di IBM basato su blockchain permette, secondo le promesse di Big Blue, di ridurre i tempi di convalida delle operazioni da giorni a secondi. Fra le altre istituzioni finanziarie, sono coinvolte nel progetto Bank Danamon Indonesia, Bank Madiri, Bank Negra Indonesia, Bank Permata, Bank Rakyat Indonesia, Mizuho Financial Group, National Australia Bank, TD Bank, Wizdraw (HK) of WorldCom Finance. Il sistema supporta attualmente transazioni tra 12 valute, ma in futuro contemplerà anche le monete digitali emesse dalle banche centrali, i titoli, le obbligazioni e le attività finanziarie strutturate.

La blockchain permette di registrare anche i termini di un ipotetico contratto tra due parti, di gestirne la documentazione commerciale, l'eventuale emissione di titoli di credito, carte di credito e transazioni immediate, in un ambiente facile e sicuro. Si tratta di una delle tantissime applicazioni della blockchain che si sta cercando di portare avanti in questo momento propizio per la tecnologia: recentemente, infatti, abbiamo parlato di come sia possibile utilizzarla per l'elaborazione distribuita della grafica.

Altri dettagli sulla blockchain di IBM si trovano qui.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^