Oracle rilascia la beta pubblica di VirtualBox 6.0

Oracle rilascia la beta pubblica di VirtualBox 6.0

Oracle ha rilasciato la prima beta pubblica della nuova major release del suo software di virtualizazione: VirtualBox 6.0 si presenta per ora con poche novità, ma potrebbero aggiungersene di nuove

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Software
Oracle
 

VirtualBox fa parte del portfolio di software di Oracle dopo che quest'ultima ha acquisito Sun Microsystems e l'azienda ha annunciato il rilascio di una nuova versione in beta. VirtualBox 6.0 è ora disponibile e può essere testata prima del rilascio definitivo.

Non si tratta, almeno al momento, di una versione con grandi cambiamenti: nonostante Oracle la dipinga come "una nuova major release", attualmente ha solo due nuove funzionalità degne di nota, ovvero il supporto all'esportazione della virtual machine verso Oracle Cloud Infrastructure e miglioramenti nell'interfaccia grafica.

Per il resto, VirtualBox 6.0 appare più come una minor release, contenendo più che altro correzioni di bug e miglioramenti generali nel software - ad esempio nella gestione dell'audio e della rete e nelle API per controllare i sistemi operativi ospitati.

VirtualBox 6.0 Beta 1 è disponibile sotto forma di binari per Windows, macOS, Linux e Solaris. Viene sconsigliato l'uso di questa versione sulle macchine in produzione nell'annuncio ufficiale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
WarSide26 Ottobre 2018, 18:00 #1
Se lo possono anche tenere Virtualbox.

Tra Oracle e MS non so chi sia peggio come modalita' di gestione delle licenze.
digieffe26 Ottobre 2018, 19:31 #2
Originariamente inviato da: WarSide
Se lo possono anche tenere Virtualbox.

Tra Oracle e MS non so chi sia peggio come modalita' di gestione delle licenze.


non lo utilizzo da anni, che problemi ci sono con la licenza?

valide alternative (anche su linux) ?
WarSide26 Ottobre 2018, 19:38 #3
Originariamente inviato da: digieffe
non lo utilizzo da anni, che problemi ci sono con la licenza?

valide alternative (anche su linux) ?


Dipende da cosa devi fare. Docker, KVM, vmware sono le soluzioni che uso a seconda dell'ambito.
Djkad27 Ottobre 2018, 21:55 #4

@WarSide

KVM...per carità....disinstallato dopo una settimana di imprecazioni per via della gestione di virtual bridge e portforwarding...un manicomio ed oltretutto instabile. Oracle VM tutta la vita (o docker se si parla di paravirtualizzazione)
WarSide27 Ottobre 2018, 23:57 #5
Originariamente inviato da: Djkad
KVM...per carità....disinstallato dopo una settimana di imprecazioni per via della gestione di virtual bridge e portforwarding...un manicomio ed oltretutto instabile. Oracle VM tutta la vita (o docker se si parla di paravirtualizzazione)


Ammazza, ti sei iscritto apposta per rispondermi? Quale onore

La roba che produce Oracle io non la tocco, piuttosto pago una licenza a vmware.
LukeIlBello28 Ottobre 2018, 09:52 #6
virtualbox lo uso tutti i giorni e funge bene..su tutte le piattaforme BSD compreso
KVM e proxmox sono altre 2 soluzioni che ho usato in passato e mi ci sono trovato bene
Bajkal29 Ottobre 2018, 16:31 #7
soliti discorsi di chi schifa oracle sostanzialmente perchè non lo sa usare
LukeIlBello29 Ottobre 2018, 17:29 #8
Originariamente inviato da: Bajkal
soliti discorsi di chi schifa oracle sostanzialmente perchè non lo sa usare


quoto
LukeIlBello29 Ottobre 2018, 17:30 #9
Originariamente inviato da: Djkad
KVM...per carità....disinstallato dopo una settimana di imprecazioni per via della gestione di virtual bridge e portforwarding...un manicomio ed oltretutto instabile. Oracle VM tutta la vita (o docker se si parla di paravirtualizzazione)


KVM instabile

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^