Rincari (anche salati) nelle licenze enterprise dei prodotti Microsoft

Rincari (anche salati) nelle licenze enterprise dei prodotti Microsoft

Microsoft ha annunciato cambiamenti a partire dal 1 ottobre 2018: tutti i prodotti dedicati al mondo enterprise saranno infatti più cari rispetto alle versioni 2016 attualmente sul mercato

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Software
MicrosoftWindows
 

Microsoft sembra in una fase di riorganizzazione della propria offerta per quanto riguarda il software destinato alle aziende. La società ha infatti annunciato dei cambi piuttosto consistenti nella strategia di prezzo dei prodotti destinati alla clientela enterprise, da Office fino a Windows 10 e Windows Server 2019. Tali cambiamenti avranno effetto a partire dal 1 ottobre 2018.

Come riportato in una discussione nel subreddit sysadmin, infatti, Microsoft intende rivedere i prezzi di una larga fetta dei suoi prodotti aziendali. Office 2019 prenderà il posto di Office 2016, che sarà quindi terminato, e vedrà un incremento di prezzo del 10% circa rispetto all'edizione precedente. Tale aumento è valido in tutti i Volume Licensing Agreements e riguarda anche Office Server (e relative CAL). Viene inoltre nuovamente confermato che Office 2019 funzionerà solo su Windows 10.

Windows 10 Enterprise LTSC (Long Term Servicing Channel) è un'interessante soluzione che ricorda le versioni LTS delle distribuzioni Linux: si tratta di versioni di Windows 10 supportate per un periodo di tempo più lungo e per le quali è possibile sospendere gli aggiornamenti automatici alle nuove versioni, nonché agire in maniera più fine sugli altri aggiornamenti. Il supporto è previsto per 10 anni, in maniera simile a quanto accaduto finora con le versioni precedenti di Windows. Tale versione avrà un modello di licenza "per dispositivo". Windows 10 Enterprise E3 per Device sarà invece rinominato semplicemente come "Windows 10 Enterprise" e subirà un incremento di prezzo tale da portarlo allo stesso livello di Windows 10 Enterprise E3 - circa il 33% in più.

Windows Server 2019, oltre a essere probabilmente l'ultima versione a offrire un'edizione Essentials, sostituirà Windows Server 2016 e vedrà un rincaro del 10% circa per tutti i prodotti correlati. Tra questi troviamo le Client Access Licence (CAL) per Windows Server, per Remote Desktop Services, Rights Management, Core Suite ed Enterprise, più varie altre licenze.

Tutti i programmi di licenza subiranno i rincari, a esclusione di alcuni dedicati al mondo educativo. L'intenzione di Microsoft è (ormai palesemente) quella di spingere la propria clientela al passaggio verso le versioni cloud dei suoi software, ma anche tali versioni hanno subito dei rincari. La situazione delle licenze rimane piuttosto intricata e la stessa Microsoft consiglia di rivolgersi ai propri esperti in fatto di licenze per avere un quadro più chiaro circa i cambiamenti nelle situazioni specifiche.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor13 Settembre 2018, 11:24 #1
quindi Office 365 rimane invariato? Anzi, se non ricordo male qualche giorno fa ne avevano ampliato il numero di licenze (per la versione "famiglia" da 5 a 6) e la possibilità di installarlo su infiniti dispositivi (mantenendo il limite dei 6 utilizzi in contemporanea)
floc13 Settembre 2018, 11:32 #2
non vorrei facessero come gli operatori mobili, che regalano giga che oltre una certa soglia sono inutili ai più per poi alzarti la tariffa... Con la scusa di attivare più device arriverà ora l'aumento su 365? Speriamo di no, li mollo in tempo zero (contando come funzione onedrive for business non mi dispiacerebbe nemmeno più di tanto, ancora aspetto il photo upload)
LukeIlBello13 Settembre 2018, 11:46 #3
a questo punto direi che la migrazione è d'obbligo co sti prezzi...

- Samba come servizio di Domain Controller
- Zimbra come servizio di Email Exchange (https://www.zimbra.com/ )
coschizza13 Settembre 2018, 11:57 #4
Originariamente inviato da: LukeIlBello
a questo punto direi che la migrazione è d'obbligo co sti prezzi...

- Samba come servizio di Domain Controller
- Zimbra come servizio di Email Exchange (https://www.zimbra.com/ )


samba compre anche minimamente le funzioni di un domain controller? ovviamente no

zimbra mi costa meno di exchange? assolutamente no quindi di cosa stai parlando?
trapanator13 Settembre 2018, 12:20 #5
Originariamente inviato da: LukeIlBello
a questo punto direi che la migrazione è d'obbligo co sti prezzi...

- Samba come servizio di Domain Controller
- Zimbra come servizio di Email Exchange (https://www.zimbra.com/ )


Sono rimasto scottato dall'esperienza con gli aggiornamenti di Zimbra nella versione 4 (spesso tra una versione minore e l'altra venivano fuori strani problemi, ad esempio, di chiavi...) che da quel momento non lo posso più vedere.

È un grosso pachiderma fatto di mille pezzi e certamente mettere tutto insieme è complicato. Per di più, ha la webapp che gira su Tomcat e basato su Java quindi ha un sacco di fame di risorse hardware...
LukeIlBello13 Settembre 2018, 12:23 #6
Originariamente inviato da: coschizza
samba compre anche minimamente le funzioni di un domain controller? ovviamente no

zimbra mi costa meno di exchange? assolutamente no quindi di cosa stai parlando?


samba copre egregiamente le funzioni di domain controller
zimbra è OSS
LukeIlBello13 Settembre 2018, 12:25 #7
Originariamente inviato da: trapanator
Sono rimasto scottato dall'esperienza con gli aggiornamenti di Zimbra nella versione 4 (spesso tra una versione minore e l'altra venivano fuori strani problemi, ad esempio, di chiavi...) che da quel momento non lo posso più vedere.

È un grosso pachiderma fatto di mille pezzi e certamente mettere tutto insieme è complicato. Per di più, ha la webapp che gira su Tomcat e basato su Java quindi ha un sacco di fame di risorse hardware...


si zimbra è pesantuccio, allora puoi provare
https://www.open-xchange.com/
oppure
http://www.citadel.org/
nickname8813 Settembre 2018, 12:33 #8
Originariamente inviato da: coschizza
samba compre anche minimamente le funzioni di un domain controller? ovviamente no

zimbra mi costa meno di exchange? assolutamente no quindi di cosa stai parlando?


Originariamente inviato da: trapanator
Sono rimasto scottato dall'esperienza con gli aggiornamenti di Zimbra nella versione 4 (spesso tra una versione minore e l'altra venivano fuori strani problemi, ad esempio, di chiavi...) che da quel momento non lo posso più vedere.

È un grosso pachiderma fatto di mille pezzi e certamente mettere tutto insieme è complicato. Per di più, ha la webapp che gira su Tomcat e basato su Java quindi ha un sacco di fame di risorse hardware...
Purtroppo con certi personaggi le castronerie sono di casa.


Originariamente inviato da: LukeIlBello
si zimbra è pesantuccio, allora puoi provare
https://www.open-xchange.com/
oppure
http://www.citadel.org/

Che tu manco hai provato.
Spari a muzzo per il gusto di farlo
Dane13 Settembre 2018, 12:58 #9
Originariamente inviato da: coschizza
samba compre anche minimamente le funzioni di un domain controller? ovviamente no

zimbra mi costa meno di exchange? assolutamente no quindi di cosa stai parlando?



samba e zimbra nelle versioni free coprono il 99% di quello che serve per le pmi.
Il problema è che se per modellare AD come vuoi stai qualche settimana, con samba stai qualche mese (a fargli fare da AD/fileserver + attaccare insieme i pezzi che ti servono per fare girare il tutto in maniera sensata).
Haverich13 Settembre 2018, 13:00 #10
La situazione delle licenze rimane piuttosto intricata e la stessa Microsoft consiglia di rivolgersi ai propri esperti in fatto di licenze per avere un quadro più chiaro circa i cambiamenti nelle situazioni specifiche.


Quando si parla di Microsoft e licenze, capirci qualcosa è sempre più difficile...Nulla di nuovo, come sempre del resto.
Paghi i rincari, poi paghi anche l'esperto che ti spiega le situazioni specifiche.
Poi immagino che ovviamente non mancano i finti esperti, quelli delle licenza LTSB un tanto al kilo e che te la spacciano come regolare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^