AGCM avvia indagine contro Telecom Italia, possibile abuso di posizione dominante sulla fibra

AGCM avvia indagine contro Telecom Italia, possibile abuso di posizione dominante sulla fibra

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un'indagine nei confronti di Telecom Italia per un presunto abuso di posizione dominante del mercato

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale TLC e Mobile
TIM
 

L'AGCM ha aperto un'indagine nei confronti di Telecom Italia per accertare possibili violazioni dell'operatore relativamente al Trattato sul funzionamento dell'UE. Stando ad una serie di informazioni acquisite dall'Autorità TIM potrebbe aver effettuato diverse condotte volontariamente ai danni della concorrenza, ostacolando "lo svolgimento delle procedure di gara indette da Infratel per la copertura con reti FTTH delle aree bianche, in modo da preservare la posizione monopolistica storicamente detenuta in tali territori ed evitare l'ingresso di nuovi operatori concorrenti".

Inoltre Telecom Italia avrebbe cercato di conquistare la clientela sul nuovo segmento di mercato con politiche commerciali anti-concorrenziali attraverso prezzi non riproducibili dalla concorrenza. In questo modo l'operatore telefonico potrebbe aver reso "meno contendibile la propria base di clientela nel processo di migrazione alle offerte a banda ultralarga sul mercato all'ingrosso", scoraggiando eventuali altri player del mercato e rendendo meno profittevoli per gli altri gli investimenti nelle nuove tecnologie di rete di grande interesse negli ultimi periodi.

Secondo l'Autorità la strategia dell'operatore "si sarebbe articolata in un complesso di condotte" che potrebbero condurre all'ipotesi di abuso del diritto mediante un "esercizio distorto e anticoncorrenziale". Ad esempio, nel corso dell'espletamento delle gare indette da Infratel Telecom Italia avrebbe annunciato una modifica dei piani di investimento rispetto a quanto comunicato nella consultazione pubblica svolta per l'individuazione delle aree a fallimento di mercato. L'operatore avrebbe così cercato di rimettere in discussione la suddivisione delle aree in cui è stato suddiviso il territorio nazionale, dichiarando comunque l'intenzione di investire nelle aree bianche.

La revisione del piano è stata però comunicata nonostante fossero già in corso le procedure di gara predisposte per le aree bianche del territorio e successivamente alla decisione della Commissione europea e del Governo. La strategia di Telecom Italia sarebbe stata svolta anche attraverso "numerosi ricorsi e segnalazioni ad autorità giudiziarie e amministrative". Rallentando queste procedure, secondo l'AGCM, TIM avrebbe rallentato e ostacolato lo sviluppo di forme di concorrenza infrastrutturale e l'entrata di nuovi concorrenti all'interno del mercato.

Per quanto concerne invece le offerte commerciali per i servizi a banda ultralarga, l'AGCM valuterà se le condizioni contenute nell'offerta di Telecom siano tali da vincolare il cliente al contratto di fornitura per un lungo periodo e con prezzi non replicabili da parte della concorrenza. Il tutto in una fase del mercato nascente e pionieristica, dove una "competizione vigorosa sarebbe particolarmente auspicabile". Quella dell'AGCM non è naturalmente una condanna, ma solo l'avvio delle indagini nei confronti di Telecom Italia, che ha già respinto tutte le accuse.

Non si è fatta attendere la risposta dell'operatore che ha dichiarato la propria posizione in materia. Riportiamo la nota ufficiale qui di seguito:

"TIM evidenzia che l’odierno avvio di istruttoria dell’Antitrust è dipesa dalla presentazione nelle scorse settimane ed in un arco di tempo estremamente ridotto di una serie di esposti da parte dei soggetti portatori di un interesse ad impedire la realizzazione del suo investimento. TIM, come anche in passato ha dimostrato, è certa di avere agito nel rispetto delle norme e lo dimostrerà nelle sedi opportune. TIM confida che, già in fase di istruttoria, emergerà la correttezza dell’operato della Società".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxFabio9305 Luglio 2017, 17:18 #1
Bene così...giusto fare chiarezza su comportamenti che sembrano abbastanza strani, solitamente difendo TIM dal lato società perchè in fondo è privata e fa quel che vuole, ma quando si fa ostruzionismo, quando si parla di libero mercato e possibilità uguali per tutti bisogna vederci chiaro.
demon7705 Luglio 2017, 17:18 #2
Giusto parlando di fibra e di TIM...

Avevo appunto la fibra con tim.. e visto che me la facevano pagare 40 euro al mese sono passato a infostrada che me la fa pagare 30 e ho le stesse prestazioni.
Per il passaggio naturalmente ci sono stati i consueti contributi di attivazione ecc.

A parte questo, un paio di giorni fa arriva la fattura conclusiva di TIM dove spicca la meravigliosa voce "quota interruzione contratto" 99 euro.

Chiamo il 187 per chiedere spiegazioni visto che la richiesta di penali è vietata per legge nel cambio di operatore.. al che mi sento rispondere che per il cambio di operatore è previsto dalla "TAL LEGGE BERSANI" una quota di 35 euro per adsl e di 100 euro per la fibra.

Ora.. premesso che quei soldi da me la tim mai li vedrà e la bolletta è già nel cestino, ma questa è una PENALE bella e buona.

Giusto per saperne di più.. qualcuno sa qualcosa iin più su questa normativa?
Mparlav05 Luglio 2017, 17:24 #3
Originariamente inviato da: demon77
Giusto parlando di fibra e di TIM...

Avevo appunto la fibra con tim.. e visto che me la facevano pagare 40 euro al mese sono passato a infostrada che me la fa pagare 30 e ho le stesse prestazioni.
Per il passaggio naturalmente ci sono stati i consueti contributi di attivazione ecc.

A parte questo, un paio di giorni fa arriva la fattura conclusiva di TIM dove spicca la meravigliosa voce "quota interruzione contratto" 99 euro.

Chiamo il 187 per chiedere spiegazioni visto che la richiesta di penali è vietata per legge nel cambio di operatore.. al che mi sento rispondere che per il cambio di operatore è previsto dalla "TAL LEGGE BERSANI" una quota di 35 euro per adsl e di 100 euro per la fibra.

Ora.. premesso che quei soldi da me la tim mai li vedrà e la bolletta è già nel cestino, ma questa è una PENALE bella e buona.

Giusto per saperne di più.. qualcuno sa qualcosa iin più su questa normativa?


https://www.laleggepertutti.it/1292...-disattivazione
demon7705 Luglio 2017, 17:38 #4
Originariamente inviato da: Mparlav


Ah ecco. Grazie.
Come pensavo è una mezza truffa atta fregare il cittadino.

Complimentoni anche a Bersani che si conferma un vero GENIO.. prima fai la legge che vieta le penali nel cambio operatore e poi ci ficchi dentro la scappatoia per applicare di fatto la penale.

Fortuna che prima di fare cambi e simili ho provveduto a staccare il rid bancario di TIM. Altrimenti adesso le cento euro me le avevano fottute e saluti alla signora.
anjopreto1605 Luglio 2017, 17:52 #5

quote

demon,

la legge bersani purtroppo prevede si l'applicazione di penali ma solo se INGIUSTIFICATE..nel tuo caso, come chiaramente indicato dall'art.7 delle condizioni generali del contratto TIM e dalle condizioni economiche che (in teoria) dovresti aver ricevuto all'atto della sottoscrizione del contratto in fibra, tu andrai a pagare i costi di disattivazione della linea (quindi 35,18 in caso di adsl, 99 in caso di fibra). Inoltre, dipendendo da quando hai sottoscritto l'offerta, dovresti pure pagare il router.

Per quanto in effetti il chiamare "costo di disattivazione" invece che "penale" la "tassa" per cambiare operatore possa suonare ingiusto (e sicuramente per molti versi lo è, lato azienda una parte di ragione c'è ma è lungo da spiegare.

Faccio notare che questa pratica è comune a tutti gli operatori, in maniera più o meno evidente; il vincolo di 24 (talvolta 36 mesi) è lo STANDARD. Significa che se cambi prima, la "penale" la paghi eccome!Il consiglio che posso darti è quello che vale sempre: prima di accettare un'offerta apparentemente allettante, verifica sempre tutte le condizioni e fatti bene i conti.

Infine due parole sulle "prestazioni": se hai con infostrada più o meno le stesse prestazioni è semplicemente perché stai di fatto usando gli stessi "cavi" di prima (quindi di telecom).. sul discorso che non pagherai quando ti è stato chiesto, ovviamente sei libero di non farlo (ma avresti anche potuto contestarlo, per ISCRITTO, pagando unicamente la parte di canone residua e non la "penale"; tieni però presente che se mai dovessi aver bisogno di tornare in Tim con quel numero, stai tranquillo che ti verrà richiesto tutto e con gli interessi di mora.

Se ti servono più dettagli, chiedi pure...

a seguire, il copia incolla delle condizioni economiche:

Note Offerte e Opzioni
(1) La promozione è subordinata alla sottoscrizione del servizio di domiciliazione bancaria o postale delle fatture, entro 90 giorni dalla data di richiesta di attivazione dell’Offerta. In caso di mancata attivazione del servizio di domiciliazione entro detto termine, verrà addebitato l’importo non promozionato sulla prima Fattura utile successiva allo scadere dei 90 giorni.
(2) Promozione valida se mantiene linea telefonica e ADSL/Fibra attivi per almeno 24 mesi. E’ possibile recedere dalla presente offerta in qualsiasi momento ma se il recesso della linea telefonica o del servizio ADSL/Fibra avviene prima della scadenza di 24 mesi dalla data di attivazione del servizio sarai tenuto a corrispondere:
- Gli sconti i sull’Abbonamento di cui si ha già fruito, compresi gli Abbonamenti delle Opzioni scelte e delle eventuali Opzioni che sceglierai di attivare successivamente; il passaggio verso un’offerta FIBRA, non comporta l’addebito degli sconti già fruiti.
- [/B] l'importo delle eventuali rate mancanti in un unica soluzione a completamento del prezzo di vendita dello Smart Modem[/B].
Saranno inoltre dovuti i costi di disattivazione sostenuti secondo quanto previsto nelle Condizioni Generali di contratto paria a: 35,18€ nel caso di recesso da TIM SMART CASA e/o MOBILE con connessione in ADSL fino a 20 Mega; pari a 99€ in caso di recesso da TIM SMART FIBRA (anche con le opzioni Casa e/o Mobile) oppure da TIM SMART CASA e/o MOBILE con connessione in Fibra fino a 20 Mega. Per i già clienti con linea fissa TIM non è previsto alcun costo di attivazione della linea.
demon7705 Luglio 2017, 18:10 #6
Originariamente inviato da: anjopreto16
demon,

la legge bersani purtroppo prevede si l'applicazione di penali ma solo se INGIUSTIFICATE..nel tuo caso, come chiaramente indicato dall'art.7 delle condizioni generali del contratto TIM e dalle condizioni economiche che (in teoria) dovresti aver ricevuto all'atto della sottoscrizione del contratto in fibra, tu andrai a pagare i costi di disattivazione della linea (quindi 35,18 in caso di adsl, 99 in caso di fibra). Inoltre, dipendendo da quando hai sottoscritto l'offerta, dovresti pure pagare il router.

Per quanto in effetti il chiamare "costo di disattivazione" invece che "penale" la "tassa" per cambiare operatore possa suonare ingiusto (e sicuramente per molti versi lo è, lato azienda una parte di ragione c'è ma è lungo da spiegare.

Faccio notare che questa pratica è comune a tutti gli operatori, in maniera più o meno evidente; il vincolo di 24 (talvolta 36 mesi) è lo STANDARD. Significa che se cambi prima, la "penale" la paghi eccome!Il consiglio che posso darti è quello che vale sempre: prima di accettare un'offerta apparentemente allettante, verifica sempre tutte le condizioni e fatti bene i conti.

Infine due parole sulle "prestazioni": se hai con infostrada più o meno le stesse prestazioni è semplicemente perché stai di fatto usando gli stessi "cavi" di prima (quindi di telecom).. sul discorso che non pagherai quando ti è stato chiesto, ovviamente sei libero di non farlo (ma avresti anche potuto contestarlo, per ISCRITTO, pagando unicamente la parte di canone residua e non la "penale"; tieni però presente che se mai dovessi aver bisogno di tornare in Tim con quel numero, stai tranquillo che ti verrà richiesto tutto e con gli interessi di mora.

Se ti servono più dettagli, chiedi pure...

a seguire, il copia incolla delle condizioni economiche:

Note Offerte e Opzioni
(1) La promozione è subordinata alla sottoscrizione del servizio di domiciliazione bancaria o postale delle fatture, entro 90 giorni dalla data di richiesta di attivazione dell’Offerta. In caso di mancata attivazione del servizio di domiciliazione entro detto termine, verrà addebitato l’importo non promozionato sulla prima Fattura utile successiva allo scadere dei 90 giorni.
(2) Promozione valida se mantiene linea telefonica e ADSL/Fibra attivi per almeno 24 mesi. E’ possibile recedere dalla presente offerta in qualsiasi momento ma se il recesso della linea telefonica o del servizio ADSL/Fibra avviene prima della scadenza di 24 mesi dalla data di attivazione del servizio sarai tenuto a corrispondere:
- Gli sconti i sull’Abbonamento di cui si ha già fruito, compresi gli Abbonamenti delle Opzioni scelte e delle eventuali Opzioni che sceglierai di attivare successivamente; il passaggio verso un’offerta FIBRA, non comporta l’addebito degli sconti già fruiti.
- [/B] l'importo delle eventuali rate mancanti in un unica soluzione a completamento del prezzo di vendita dello Smart Modem[/B].
Saranno inoltre dovuti i costi di disattivazione sostenuti secondo quanto previsto nelle Condizioni Generali di contratto paria a: 35,18€ nel caso di recesso da TIM SMART CASA e/o MOBILE con connessione in ADSL fino a 20 Mega; pari a 99€ in caso di recesso da TIM SMART FIBRA (anche con le opzioni Casa e/o Mobile) oppure da TIM SMART CASA e/o MOBILE con connessione in Fibra fino a 20 Mega. Per i già clienti con linea fissa TIM non è previsto alcun costo di attivazione della linea.


Si ovvio, non avevo dubbi che fosse scritto in qualche articolo del contrattone che ti mandano.
Appunto per questo torno a dire che l'unica cosa veramente intelligente che ho fatto è appunto aver staccato il rid. Non li pago e stop.

Il router ho già provveduto a rispedirlo a TIM accompagnato da apposito modulo di restituzione.
Quindi in teoria anche quello non dovrebbero addebitarlo, e invece in bolletta c'era pure lui. Vabbeh, problemi di tim, io non gli do una lira.
\_Davide_/05 Luglio 2017, 22:22 #7
Attento, il contratto lo avevi sottoscritto ed avevi accettato di pagare i 99€ in caso di disattivazione
sbaffo05 Luglio 2017, 22:30 #8
Daje agcm, rompigli il cul@ a quei f...urbetti di telecom, sono anni che fanno di tutto per rallentare il progresso del paese pur di sfruttare fino all'osso il rame.
Prima con la pantomima entro/non entro nel consorzio per cablare l'italia, poi visto che andavano avanti senza di loro prima dicono che le aree bianche non gli interessano, dopo tre mesi cambiano idea e giu di ricorsi, cause ecc, tanto per loro più tempo si perde meglio è. Se non era per enel/open fiber eravamo ancora alle discussioni chi cabla con chi, ma io voglio il controllo gne gne, ecc.

Spero che questa volta gli diano una lezione esemplare, o li commissariano o scorporano finalmente la rete, cosa che dovevano fare da anni. Minimo dovrebbero fermargli i lavori nelle aree bianche (o farli confluire d'ufficio nel'open fiber), non possono cambiare idea ogni tre mesi danneggiando tutti. È una questione di interesse nazionale.
Ma dubito che in italia ci siano politici con abbastanza palle, però stavolta sembra che abbiano infranto regole europee, fosse la volta buona che interviene la UE duramente e/o gli fanno una di quelle belle multe da miliardi.
Basta con la linea morbida, sono anni che ci marciano, non solo su questo ma su tutto. È ora che paghino per tutto.


@davide
se la clausola è illegale è nulla per legge, anche se l'hai firmata col sangue.
\_Davide_/05 Luglio 2017, 23:07 #9
Originariamente inviato da: sbaffo
@davide
se la clausola è illegale è nulla per legge, anche se l'hai firmata col sangue.


Leggendo l'articolo postato non sembra per nulla illegale
Pigr805 Luglio 2017, 23:26 #10
Originariamente inviato da: demon77
Giusto parlando di fibra e di TIM...

Avevo appunto la fibra con tim.. e visto che me la facevano pagare 40 euro al mese sono passato a infostrada che me la fa pagare 30 e ho le stesse prestazioni.


da quanto tempo avevi TIM?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^