Google, dorsali al laser e non in fibra per internet ultra-rapido

Google, dorsali al laser e non in fibra per internet ultra-rapido

Alphabet, compagnia a cui appartiene Google, vorrebbe utilizzare dorsali collegate al laser per portare internet nelle zone periferiche dell'India

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:41 nel canale TLC e Mobile
Google
 

Semplificando al massimo sono due le componenti più importanti che portano la connessione ad internet in una nazione: le dorsali (backbone) e l'ultimo miglio. In molti pensano che sia proprio l'ultimo miglio, ovvero il cavo che arriva in casa o la connessione wireless dall'antenna fino allo smarpthone, da biasimare se qualcosa non va nel proprio collegamento alla Grande Rete, ma è invece chiaro che senza una struttura solida alle spalle non ci sarebbe nulla "da collegare".

Per far sì che l'ultimo miglio funzioni, normalmente, c'è una linea in fibra ottica estremamente performante che collega un Exchange Point (IX o IXP) fino a raggiungere le antenne o le centrali. E nel tentativo di affrontare gli ampi spazi da coprire nella India rurale, Alphabet (di cui fa parte Google) si è trovata costretta a trovare una soluzione alternativa alla costosa fibra ottica, utilizzando una tecnologia diversa ma al tempo stesso capace di offrire prestazioni d'alto livello.

Nella fattispecie il colosso americano sta portando a termine gli accordi con il governo indiano per offrire al paese un sistema di connettività internet basato sul laser point-to-point. Parte fondamentale della rete saranno 2000 box, distanti l'uno dall'altro fino ad un massimo di 20 km e collegati attraverso un sistema di tipo "ottico". Il sistema fornirà l'infrastruttura di base per collegare antenne telefoniche e hotspot Wi-Fi e offrire una connessione ad internet wireless diffusa.

I collegamenti ottici fra i box avranno un throughput dati di circa 20 gigabit/s, quindi ben più elevato delle capacità di trasferimento dei sistemi tradizionali basati sulle onde radio. Il progetto deriva dal Project Loon (sempre di Alphabet), un concept che utilizza palloni aerostatici fluttuanti per distribuire connessioni ad internet nelle zone periferiche. La tecnologia "ottica" potrebbe essere utilizzata anche in quel contesto, tuttavia ad oggi Alphabet non ha rivelato piani in merito.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vaxxo19 Dicembre 2017, 18:21 #1
E se passa uno stormo di anatre?
Lampetto19 Dicembre 2017, 18:21 #2
Vorrei capire...

L'intenzione è quello di fare a meno dei cavi ottici nell'ultimo miglio per usare (specchi) laser..
qui è facile capire che si risparmia sul cavo, ma cosa differenzia la banda portante da una luce su cavo ottico da un laser visto che sempre di luce si tratta?
Poi se non sbaglio un cavo ottico ha molte connessioni (microcavi) al suo interno per ampliare la banda portante, un laser ha una luce singola.

Ho detto una stupidaggine?
yurizena19 Dicembre 2017, 18:23 #3
Originariamente inviato da: Lampetto
Vorrei capire...

L'intenzione è quello di fare a meno dei cavi ottici nell'ultimo miglio per usare (specchi) laser?
qui è facile capire che si risparmia sul cavo, ma cosa differenzia la banda portante da una luce su cavo ottico da un laser visto che sempre di luce si tratta?
Poi se non sbaglio un cavo ottico ha molte connessioni (microcavi) al suo interno per ampliare la banda portante, un laser ha una luce singola.

Ho detto una stupidaggine?


credo sia una questione di frequenze disponibili
Obelix-it19 Dicembre 2017, 18:23 #4
Originariamente inviato da: vaxxo
E se passa uno stormo di anatre?

Anatre alla griglia
+Benito+19 Dicembre 2017, 18:28 #5
Che il problema della qualità sia nell'ultimo miglio è cosa certa, così come lo è il fatto che se al cabinet non arriva la fibra l'ultimo miglio può essere qualsiasi cosa.
In realtà questa è una notizia sbagliata. Le connessioni ottiche esistono da molto tempo e con loro le note dolenti. In questo caso hanno impostato questa dorsale solo perchè costa meno ma ha una banda non particolarmente elevata, in condizioni atmosferiche ottime.
In pratica il titolo sarebbe connessioni laser perchè costano meno.
Bellaz8919 Dicembre 2017, 20:16 #6
Originariamente inviato da: Lampetto
Vorrei capire...

L'intenzione è quello di fare a meno dei cavi ottici nell'ultimo miglio per usare (specchi) laser..
qui è facile capire che si risparmia sul cavo, ma cosa differenzia la banda portante da una luce su cavo ottico da un laser visto che sempre di luce si tratta?
Poi se non sbaglio un cavo ottico ha molte connessioni (microcavi) al suo interno per ampliare la banda portante, un laser ha una luce singola.

Ho detto una stupidaggine?


Puoi sempre mettere piu' laser in un solo device http://nebula.wsimg.com/f4ec4619372...p;alloworigin=1 (qui devices con 4 ricevitori e 4 trasmettitori).
L'importante e' che il laser abbia una divergenza tale da far si che non ci siano sovrapposizioni lungo il tragitto.

Alla fine anche le fibre ottiche sono pilotate ciascuna da un singolo laser.

Originariamente inviato da: yurizena
credo sia una questione di frequenze disponibili


Come detto prima, e' un problema di divergenza. Puoi usare la stessa frequenza in tutti i laser.

Originariamente inviato da: +Benito+
Che il problema della qualità sia nell'ultimo miglio è cosa certa, così come lo è il fatto che se al cabinet non arriva la fibra l'ultimo miglio può essere qualsiasi cosa.
In realtà questa è una notizia sbagliata. Le connessioni ottiche esistono da molto tempo e con loro le note dolenti. In questo caso hanno impostato questa dorsale solo perchè costa meno ma ha una banda non particolarmente elevata, in condizioni atmosferiche ottime.
In pratica il titolo sarebbe connessioni laser perchè costano meno.


Lol vero.

Una connessione ottica in fibra sara' sempre meglio di una free-space se non per il costo. (che per carita', non e' trascurabile... pero' rimane comunque una soluzione di ripiego)
Bivvoz19 Dicembre 2017, 21:30 #7
Probabilmente si potrebbero usare anche delle lunghezze d'onda diverse al di fuori delle tipiche tre finestre delle fibre ottiche.
Notturnia19 Dicembre 2017, 21:33 #8
E se nevica.. ciao dorsale ?.. se piove o c'è un monsone ?.. non so.. capisco il risparmio sui costi di posa.. ma poi il costo operativo ?.. la qualità del servizio.. siamo sicuri che alla lunga il laser OTA sia migliore della fibra posata ?.. io vedo più rogne che soluzioni.. si posa in meno tempo e costa meno ma è un ripiego che in molti momenti non ha la portata prevista e alle volte può oscurarsi per condizioni meteo.. capisco che sia in india.. ma io odio quando piove o nevica in montagna che la mia connessione Eolo non funziona e sono senza internet..
Bivvoz19 Dicembre 2017, 21:35 #9
Originariamente inviato da: Notturnia
E se nevica.. ciao dorsale ?.. se piove o c'è un monsone ?.. non so.. capisco il risparmio sui costi di posa.. ma poi il costo operativo ?.. la qualità del servizio.. siamo sicuri che alla lunga il laser OTA sia migliore della fibra posata ?.. io vedo più rogne che soluzioni.. si posa in meno tempo e costa meno ma è un ripiego che in molti momenti non ha la portata prevista e alle volte può oscurarsi per condizioni meteo.. capisco che sia in india.. ma io odio quando piove o nevica in montagna che la mia connessione Eolo non funziona e sono senza internet..


Però se la scelta è niente o solo quando c'è il sole è meglio la seconda
Therinai20 Dicembre 2017, 00:49 #10
Originariamente inviato da: +Benito+
Che il problema della qualità sia nell'ultimo miglio è cosa certa, così come lo è il fatto che se al cabinet non arriva la fibra l'ultimo miglio può essere qualsiasi cosa.
In realtà questa è una notizia sbagliata. Le connessioni ottiche esistono da molto tempo e con loro le note dolenti. In questo caso hanno impostato questa dorsale solo perchè costa meno ma ha una banda non particolarmente elevata, in condizioni atmosferiche ottime.
In pratica il titolo sarebbe connessioni laser perchè costano meno.


Ma infatti non ho proprio capito come si concilia il titolo con il contenuto della notizia... una normale backbone collega vari nodi con molteplici lambda dwdm da sarcazzo quante centinaia di Ggabit in totale

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^