Intel, il 5G non è solo "cellulari più veloci"

Intel, il 5G non è solo "cellulari più veloci"

Una iniziativa congiunta con Ericsson, Honeywell, General Electric e l'University of California Berkeley per sviluppare nuove idee e progetti capaci di fare leva sulle nuove capacità portate dalle tecnologie di connettività di prossima generazione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:31 nel canale TLC e Mobile
IntelEricsson
 

Intel si sta preparando a mostrare le fondamenta delle proprie soluzioni hardware di comunicazione 5G in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, che aprrà i battenti la prossima settimana nella città Catalana.

A dimostrazione dell'impegno in questo campo, la società di Santa Clara ha annunciato una nuova iniziativa che ha lo scopo di andare oltre la semplice costruzione di una rete cellulare più veloce rispetto alle infrastrutture attuali: collaborando con Ericsson, Honeywell, General Electric e l'University of California Berkeley ha dato vita al 5G Innovators Initiative che avrà lo scopo di individuare e mettere alla prova nuove idee con il potenziale di cambiare il modo in cui operano i dispositivi connessi, le aziende, le città e i mezzi di comunicazione.

Al lancio il 5GI2 si concentrerà in particolare sull'Industrial Internet of Things, comprese le applicazioni AR e VR per droni e applicazioni di primo soccorso. L'iniziativa andrà poi in seguito ad espandersi ad altri settori con l'eventuale ingresso di altre realtà, con il gruppo che ha l'ambizione di mettere a punto e testare applicazioni per i veicoli autonomi, smart infrastructure, per l'ambito sanitario e per quello dei media. I programmi pilota andranno ad includere progetti passo-passo dei requisiti di velocità, sicurezza e connettività, così che possano essere facilmente replicabili o distribuiti in forma open-source.

Asha Keddy, Vicepresidente e General Manager Next Generation Standards per Intel, ha commentato: "5G non è semplicemente realizzare smartphone più veloci. Si tratta di macchine e oggetti che sapranno offrire un futuro completamente nuovo, intelligente e connesso. La costruzione del nostro futuro 5G richiede un nuovo approccio di collaborazione e sviluppo".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ImperatoreNeo22 Febbraio 2017, 18:40 #1
Spaventa molta gente questo approccio "tutto connesso".. IoT potrà anche essere utile all'utente ma lo sarà molto di più ai grandi player con interessi economici enormi dietro, sapranno troppo di noi e delle nostre abitudini e il legislatore, come sempre, arriverà tardi!
speyer23 Febbraio 2017, 13:33 #2
Pienamente d'accordo con ImperatoreNeo
Thehacker6623 Febbraio 2017, 15:32 #3
Originariamente inviato da: ImperatoreNeo
..sapranno troppo di noi e delle nostre abitudini...


E' già così. Però mi irritano quelli che si lamentano della violazione della privacy e poi postano sui social qualsiasi cagata.

Originariamente inviato da: ImperatoreNeo
..e il legislatore, come sempre, arriverà tardi!


Se mai.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^