Modem e router liberi per gli italiani: AGCOM avvia la consultazione pubblica

Modem e router liberi per gli italiani: AGCOM avvia la consultazione pubblica

L'Autorità ha dato il via ad una consultazione pubblica per definire e regolamentare l'uso libero di modem e router per la connessione ad internet, ed eventuali restrizioni imposte dagli operatori

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale TLC e Mobile
 

È giusto che i provider internet impongano il loro modem ai clienti? Con questa domanda in mente l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha avviato una consultazione pubblica della durata di trenta giorni che riguarda "possibili misure per la libera scelta delle apparecchiature terminali da parte dei consumatori e utenti finali" per la connessione a internet. L'idea è di regolamentare il mercato dei modem e dei router, in modo da porre i consumatori nelle condizioni di poter scegliere "liberamente e consapevolmente" secondo i principi della neutralità della rete.

L'autorità intende evitare pratiche commerciali vincolatorie o restrizioni nell'accesso ad internet con altri terminali, approfondendo le pratiche oggi diffuse ed eliminare le restrizioni "non necessarie". A spiegare cosa bolle in pentola è Antonio Nicita, che spiega come siano state considerate non solo le esigenze dei clienti, ma anche quelle degli operatori. Il modem imposto dal provider consente a quest'ultimo una semplificazione nelle procedure di attivazione della linea e nell'assistenza tecnica, soprattutto nel caso in cui il cliente non sia "digitalmente evoluto".

Dall'altra parte, però, chi sa dove mettere le mani e vorrebbe avere accesso a "servizi e prestazioni più personalizzate", potrebbe sentire la necessità di sbarazzarsi del modem imposto dal provider e provare qualcosa di superiore. Non sono certo pochi gli utenti che oggi fanno uso di modem e router non offerti in bundle dagli operatori, ma per AGCOM serve rendere consapevole anche il consumatore meno esperto dei vantaggi e degli svantaggi delle offerte separate rispetto a quelle in dotazione, potendo così scegliere in maniera autonoma quale apparecchio utilizzare.

La consultazione pubblica ha lo scopo di "coinvolgere il numero più ampio di soggetti interessati", fra cui i consumatori finali. Solo acquisendo i diversi punti di vista - secondo AGCOM - si potrà trovare una soluzione al problema e favorire una scelta libera e consapevole per tutti gli utenti. Le domande poste nella prima fase serviranno a "chiarire il perimetro di analisi" e "identificare prodotti e servizi" che rientrano fra gli apparecchiature terminali. Nella seconda fase, invece, si punta a raccogliere le informazioni necessari per identificare eventuali problemi presenti nel nuovo approccio.

Infine, la terza fase avrà lo scopo di valutare l'opportunità di intervenire con nuove misure o regole di condotta, in modo da garantire all'utente la piena libertà nell'accesso a internet senza compromettere la qualità dei servizi di accesso offerti dagli operatori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

66 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lionking-Cyan06 Febbraio 2018, 16:13 #1
Era ora.

Speriamo che cambi qualcosa, e che cambi presto. Quanto ci hanno messo a riportare la tarriffazione mensile (con tanto di aumento prezzi)?
Max_R06 Febbraio 2018, 16:24 #2
Quindi teoricamente in un prossimo futuro potrò adoperare un modem/router di terzi, potendo anche sfruttare il voip della mia linea telecom?
olivercervera06 Febbraio 2018, 16:30 #3
Solo a me sembra chiaro come si deve agire?
- Fornire TUTTI i parametri (login, password, configurazione) necessari all'utilizzo delle connessioni internet (VDSL e FTTH) e voce VoIP.
- Fornire i dettagli tecnici per la compatibilità dei servizi sottoscritti. Da notare che non mi riferisco ai modelli commerciali, ma le specifiche tecniche necessarie per la compatibilità e il funzionamento corretto.
- Chiedere al cliente di firmare/accettare in maniera ESPLICITA che l'utilizzo di queste configurazioni non è supportato attivamente dall'ISP, che dovrebbe limitarsi a validare i parametri forniti, o fornire la risposta predefinita "utilizzi il modem fornito con l'abbonamento, se acquistato/in noleggio".
- È responsabilità del cliente la scelta dell'apparato compatibile ed adatto all'abbonamento che si va a sottoscrivere.
- Tutti i problemi tecnici andranno girati ai produttori delle apparecchiature di rete acquistate dall'utente, come è giusto che sia.
Spawn758606 Febbraio 2018, 16:33 #4
Originariamente inviato da: Lionking-Cyan
Era ora.

Speriamo che cambi qualcosa, e che cambi presto. Quanto ci hanno messo a riportare la tarriffazione mensile (con tanto di aumento prezzi)?


Fin troppo. Purtroppo poi questi continuano a cercare di accalappiare più clienti possibili per poi rincarargli l'abbonamento con gli aumenti dei mensili...

Originariamente inviato da: Max_R
Quindi teoricamente in un prossimo futuro potrò adoperare un modem/router di terzi, potendo anche sfruttare il voip della mia linea telecom?


In realtà è già possibile, ma non ti dico quali magheggi devi fare per estrarre i dati come username e password del voip... Praticamente ti devi trasformare in un novello hacker ed usare apk di vecchie applicazioni ormai in disuso per rubare i tuoi stessi dati XD
Kyo7206 Febbraio 2018, 16:49 #5
Pero' temo che in caso di liberalizzazione dei router, troveranno il modo di recuperare il "bottino" su noi utenti...gia' gli hanno tolto la "gallina dalle uova d'oro" dei costi del roaming e dei 2 euro per ricarica...se poi gli tolgono questi eurozzi al mese per la vendita di cordless e router a rate...vedo dei grossi nuvoloni neri all'orizzonte per i nostri portafogli -_-;
aqua8406 Febbraio 2018, 16:54 #6
Originariamente inviato da: Kyo72
gia' gli hanno tolto la "gallina dalle uova d'oro" dei costi del roaming e dei 2 euro per ricarica...
non che avessero bisogno... ma tranquillo che si sono già pienamente "rifatti" con la super "trovata" della Fatturazione a 28 giorni e le 13 bollette, e con il ritorno alla "normalità" della fatturazione mensile e l'aumento del costo in bolletta.
Pigr806 Febbraio 2018, 16:59 #7
Originariamente inviato da: Max_R
Quindi teoricamente in un prossimo futuro potrò adoperare un modem/router di terzi, potendo anche sfruttare il voip della mia linea telecom?


Originariamente inviato da: olivercervera
Solo a me sembra chiaro come si deve agire?
- Fornire TUTTI i parametri (login, password, configurazione) necessari all'utilizzo delle connessioni internet (VDSL e FTTH) e voce VoIP.
- Fornire i dettagli tecnici per la compatibilità dei servizi sottoscritti. Da notare che non mi riferisco ai modelli commerciali, ma le specifiche tecniche necessarie per la compatibilità e il funzionamento corretto.
- Chiedere al cliente di firmare/accettare in maniera ESPLICITA che l'utilizzo di queste configurazioni non è supportato attivamente dall'ISP, che dovrebbe limitarsi a validare i parametri forniti, o fornire la risposta predefinita "utilizzi il modem fornito con l'abbonamento, se acquistato/in noleggio".
- È responsabilità del cliente la scelta dell'apparato compatibile ed adatto all'abbonamento che si va a sottoscrivere.
- Tutti i problemi tecnici andranno girati ai produttori delle apparecchiature di rete acquistate dall'utente, come è giusto che sia.


no, sbagliato.

l'azienda deve fornire il gateway per potersi connettere alla rete, e tale gateway deve fornire i servizi previsti dal contratto (linea dati, linea voce, ecc ecc), quello che comunemente si chiama modem ma che potrebbe non esserlo, con possibilità di gestione anche da remoto per interventi tecnici o di diagnostica.

a valle l'utilizzatore deve poi installare un apparecchio di sua scelta per gestire tutta la rete (per sfruttare la linea dati) che è indipendente da tutto quello che riguarda il login, password, key, autenticazione e allineamento in generale chiamato generalmente router e un apparecchio a sua scelta per gestire la linea voce, chiamato telefono.

ed è una cosa che praticamente già si può fare bene o male con qualsiasi operatore, devono solo rifinire meglio come la applicano.
Thalon06 Febbraio 2018, 18:37 #8
Ho giusto un modem VDSL della telecom che giace inutilizzato ancora nella sua scatola (l'ho giusto utilizzato la volta che il tecnico in remoto mi stava testando la linea dalla cabina in fondo alla strada al momento dell'attivazione, poi è tornato nel suo imballo ed è stato rimpiazzato da un modem molto migliore), mi chiedo sempre perché devo pure pagarmi (a rate e sono circa a metà strada) quell'inutile accrocchio.
Tra l'altro debbo vedere se c'è un form sul sito di agcom per dire la mia visto che vorrei tanto che l'autorità prendesse provvedimenti contro quei provider (tipo la telecom) che non forniscono i parametri per il VoIP rendendo di fatto impossibile (o quasi, a meno di non usare certe gabole) l'uso di tale funzione con modem di terze parti o che "casualmente" configurano male le centraline per impedire sempre ai modem di terze parti di agganciare a piena banda coi nuovi profili VDSL che han reso disponibili da un annetto a questa parte...
zappy06 Febbraio 2018, 21:00 #9
si spera che innanzi tutto gli apparati proposti vengano prezzati il giusto, e non cifre astronomiche.
Baio7306 Febbraio 2018, 21:04 #10
Ma speriamo!!
Io ho un provider wireless locale che in pratica ha il modem/router integrato nella parabola... e di quello non mi danno le credenziali di accesso.
Risultato: non posso aprire le porte per il P2P e soprattutto per l'accesso da remoto al NAS di casa.

Baio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^