TIM, al via l'iter legale per lo scorporo della rete di accesso

TIM, al via l'iter legale per lo scorporo della rete di accesso

TIM ha annunciato di aver comunicato all'AGCOM l'intenzione di voler separare volontariamente la rete di accesso

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale TLC e Mobile
TIM
 

TIM aveva approvato i piani di scorporo della rete fissa attraverso la creazione di una realtà separata all'inizio del mese di marzo, e adesso è arrivato l'annuncio formale all'AGCOM. Lo apprendiamo per mezzo di una nota stampa in cui vengono svelati ulteriori dettagli sulle operazioni: l'obiettivo è quello di creare valore all'azienda e a tutte le parti finanziariamente interessate, garantendo al tempo stesso parità di trattamento tra gli operatori.

La comunicazione all'AGCOM dà il via all'iter formale necessario per portare a compimento gli obiettivi di TIM. La nuova società sarà controllata al 100% da TIM e disporrà di asset del tutto propri, come le infrastrutture della rete di accesso, dalla centrale alle case, nonché gli edifici, gli apparati elettronici e i sistemi IT. L'ente, inoltre, avrà a disposizione il supporto di personale qualificato fornire servizi all'ingrosso in maniera semplificata grazie ad un unico punto d'accesso.

Il progetto è stato approvato dal CdA dell'operatore lo scorso 6 marzo e seguirà le procedure previste dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche e le tempistiche definite dall'Autorità. La rete di TIM si compone di circa 600 centrali sparse lungo tutto il territorio italiano, 10 mila centrali locali (quasi in ogni comune) e 140 mila armadi da cui parte il collegamento verso le abitazioni: la rete di accesso è quella che parte dalle centrali locali e finisce alle abitazioni, escludendo la dorsale in fibra.

Positivo sui cambiamenti il Ministro per lo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, che ha dichiarato: "È un bene che la separazione rimanga un fondamento del piano industriale di TIM con qualunque compagine azionaria", ma ha sottolineato che "spetta all'AGCOM la valutazione, ancora tutta da compiere, sull'adeguatezza di quanto presentato oggi".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cfranco28 Marzo 2018, 12:40 #1
Troppo poco, troppo tardi.
cata8128 Marzo 2018, 12:44 #2
Mi auguro che non abbiano la sciagurata idea di fondersi con OF! sarebbe la truffa del secolo ai danni dei consumatori...
Cappej28 Marzo 2018, 12:55 #3
Originariamente inviato da: cata81
Mi auguro che non abbiano la sciagurata idea di fondersi con OF! sarebbe la truffa del secolo ai danni dei consumatori...


eh si.. sarebbe una porc@ata di prima categoria... ed essendo in Italia... non mi stupirei... monopolio della fibra, cresciata pari allo 0, 1 cantiere ogni mese massimo... "TELECOM-ITALIA 2 - il ritorno"
Rei & Asuka28 Marzo 2018, 13:39 #4
Quindi, se non ho capito male, tutto stò casino per tornare ad avere TIM e Telecom, esatto? Mentre tutti hanno una realtà sola, qui si separano? A che pro per io che ignoro l'ambito?
Zenida28 Marzo 2018, 15:23 #5
Quello che manca e che ci vorrebbe, è che l'azienda per le infrastrutture l'acquisisse lo Stato.

Da sempre sostengo che le infrastrutture importanti (come le comunicazioni) debbano essere (anche) pubbliche.
Questo garantirebbe democrazia nei servizi anche nelle aree a fallimento di mercato.

Fin quando non faranno questo passo, per permettere l'accesso universale a tutti i cittadini, non vedremo mai un segno di vero cambiamento.
s-y28 Marzo 2018, 15:59 #6
mi pare si parli in pratica del 'vecchio' ultimo miglio (esteso), dato che sono escluse le dorsali in fibra

mah, sa da scorporo della parte 'bad', ma non sono molto aggiornato. in tal caso cmq non escluderei la 'ristatalizzazione', e sarebbe anche già vista...
san80d28 Marzo 2018, 16:05 #7
Originariamente inviato da: cata81
Mi auguro che non abbiano la sciagurata idea di fondersi con OF! sarebbe la truffa del secolo ai danni dei consumatori...


da quello che si legge in giro of da sola sta facendo fatica
GG16728 Marzo 2018, 16:46 #8

Che buffonata!

Tim scorporta la SUA rete per creare una società che la controllerà e che sarà al 100% sotto controllo di Tim stessa.
Ed il tutto -scommetto- per poter fagocitare OpeFiber e tornare ad essere monopolista?
romerservice28 Marzo 2018, 19:33 #9
Secondo me, semplicemente, sanno benissimo che tra poco arriveranno le flat su mobile e quindi ci sarà un progressivo abbandono della rete fissa. Come fanno i topolini, prima che la nave affondi alzano i tacchi.
MaxiHori28 Marzo 2018, 20:08 #10
non è solo per licenziare dei dipendenti?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^