TIM ed Ericsson annunciano un importante passo avanti nella virtualizzazione della rete

TIM ed Ericsson annunciano un importante passo avanti nella virtualizzazione della rete

Realizzata a Torino una nuova infrastruttura virtuale con funzioni e servizi già operativi: è la prima volta nel mondo per una città delle dimensioni del capoluogo piemontese

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale TLC e Mobile
TIM
 

TIM ed Ericsson annunciano i risultati di un'importante collaborazione in direzione della virtualizzazione della rete che ha permesso di completare e rendere operativa la piattaforma virtual Radio Access Network LTE Advanced nella città di Torino. E' la prima volta al mondo che si realizza e opera una struttura del genere in una città delle dimensioni del capoluogo piemontese. La nuova rete, grazie alla flessibilità di gestione e all'automazione resa possibile dalle tecnologie Self Organizing Network, permette già da subito di offrire al pubblico servizi voce VoLTE e servizi a banda ultralarga.

"TIM si conferma leader dell'evoluzione digitale del Paese con la prima rete di accesso radio virtualizzata a Torino con Ericsson. E' un primato mondiale che ci permetterà ancora una volta di cogliere in anticipo tutte le opportunità di business che il 5G, il Distributed Cloud e l’Internet of Things agevoleranno ulteriormente. In questo percorso di trasformazione stiamo lavorando per realizzare nuove funzioni di rete, pronti ad affrontare altre sfide per raggiungere nuovi segmenti di mercato con tempestività ed efficienza" commenta Elisabetta Romano, CTO di TIM.

L'operatore già oggi dispone di un'infrastruttura di rete virtualizzata sulla quale sono in servizio 40 funzioni, realizzate in collaborazione con Ericsson, per l'ottimizzazione del traffico dati mobile, per la fornitura di soluzioni di telefonia mobile personalizzate ad imprese medie e grandi e piani di numerazione private e regole dedicate, e infine soluzioni di commutazione per la gestione di connessioni dati e voce (VoLTE e VoIP).

A queste attività si affianca il programma di evoluzione di un Data Base di rete unificato - Unified Data Management - con componenti in via di virtualizzazione che abiliterà l'erogazione dei primi servizi 5G e machine-to-machine per soluzioni per la public utility e l’automotive. Sono previsti ulteriori progetti per consentire maggiore efficienza, rapidità e qualità nella gestione e realizzazione di nuovi servizi.

La nuova piattaforma rappresenta un avanzamento chiave verso la trasformazione digitale DigiTIM che ha l'obiettivo di proporre applicazioni e servizi sempre più innovativi in ottica 5G a tutta la clientela consumer e business, utilizzando un minor numero di server e una quantità minore di energia elettrica, e fornendo una migliore esperienza utente.

"Il percorso con TIM, nostro partner di riferimento per la realizzazione di soluzioni all’avanguardia, ci vede impegnati in prima linea nel massimizzare l’efficienza e la flessibilità delle soluzioni virtuali e ci porterà a rendere tangibile l’automazione delle nostre funzioni di Radio e Core Network in una rete fra le più grandi in Europa. La nostra partnership sulla vRAN, di cui TIM è pioniere a livello mondiale, dimostra nei fatti che l’evoluzione verso il 5G è già iniziata, come prova il dispiegamento avvenuto con successo a Torino. Stiamo lavorando a stretto contatto con TIM per estendere questa prima esperienza a livello nazionale” è invece il commento di Federico Rigoni, Amministratore delegato per Ericsson in Italia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
walley07 Agosto 2018, 20:09 #1
Dopo banche e assicurazioni, le compagnie telefoniche sono i più grandi ladri della società.
dodino08 Agosto 2018, 00:18 #2
@walley una delle affermazioni più senza senso che abbia mai letto. Ma perché non argomenti invece di sparare assurdità?
Ork08 Agosto 2018, 07:40 #3
Originariamente inviato da: walley
Dopo banche e assicurazioni, le compagnie telefoniche sono i più grandi ladri della società.


manca un tocco antisemita e poi hai completato il quadro
Cappej08 Agosto 2018, 07:49 #4
Originariamente inviato da: Ork
manca un tocco antisemita e poi hai completato il quadro


Bhe oggi è quasi necessario, è la moda del momento.
cronos199008 Agosto 2018, 07:59 #5
Forse (la butto là walley parla delle numerose violazioni multate poi con un buffetto dalla AGCOM, o delle continue rimodulazioni dei prezzi con tanto di aggiramento delle norme (ricordate la tariffazione a 4 settimane, tornata poi ad 1 mese ma con rimodulazione verso l'alto dei prezzi?), oppure delle continue proposte a 2-4 GB per poi diventare magicamente da 30-40 GB all'arrivo di iliad, oppure dell'utilizzo di società terze per affibiarti contratti via telefono che poi non rispettano tali oneri contrattuali o che te lo fanno leggermente diverso qua e là facendoti credere di fare un altro contratto, oppure la presenza di contratti dove non si capisce quali sono i costi nascosti, oppure l'abolizione di costi che poi ti rimettono sotto altra forma (ad esempio i costi di nuova connessione che non ci sono praticamente mai più ma soppiantati dall'assurda voce "TIM Expert"?


Ma per dire, io non ne capisco nulla
futu|2e08 Agosto 2018, 08:07 #6
Infatti al primo posto ci vanno senza problemi le compagnie telefoniche.
walley08 Agosto 2018, 09:36 #7
Dodino, Secondo te serve argomentare, se vivi su Marte forse si.
walley08 Agosto 2018, 09:37 #8
Comunque finita discussione, fate una rimodulazione al giorno e vivete felici.
walley08 Agosto 2018, 09:41 #9
Ovviamente volevo dire subite non fate
elgabro.08 Agosto 2018, 11:31 #10
Originariamente inviato da: dodino
@walley una delle affermazioni più senza senso che abbia mai letto. Ma perché non argomenti invece di sparare assurdità?


Vivi su Marte?

Le compagnie telefoniche in Italia sono il peggio del peggio e c'è ben poco da stare ad argomentare, basta semplicemente vivere giorno per giorno in questo paese per rendersene conto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^