Tiscali ed Enel portano la fibra FTTH da 1Gbps simmetrica a Cagliari

Tiscali ed Enel portano la fibra FTTH da 1Gbps simmetrica a Cagliari

Le due compagnie hanno annunciato i nuovi piani del progetto EOF per lo sviluppo digitale italiano, con la partnership che consegnerà un'infrastruttura di rete da 1Gigabit in download e upload alla città di Cagliari

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:29 nel canale TLC e Mobile
Enel
 

Tiscali ed Enel hanno annunciato un nuovo rapporto di collaborazione avente la finalità di portare a Cagliari un'infrastruttura di rete a banda ultra-larga basata su fibra to the home (FTTH). Il piano per il capoluogo sardo prevede la copertura di circa 66 mila unità immobiliari entro il mese di marzo 2018, dove sarà possibile navigare ad una velocità di trasmissione massima di 1 Gbps sia in download che in upload. Il 24 ottobre le due compagnie hanno presentato la Convenzione che permette la posa di fibra ottica sull'intero territorio comunale.

Il sindaco Massimo Zedda e l'ad di EOF Tommaso Pompei sostengono che, secondo il Piano, una copertura del 50% delle unità immobiliari del capoluogo sarà completata già entro luglio 2017, dell'80% entro marzo 2018, per un totale di 66 mila unità cablate, 440km di rete interrata e un'area di rete di 60km. Enel Open Fiber, società sussidiaria di Enel che ha come fine ultimo quello di offrire un'infrastruttura di rete in fibra in maniera efficiente sul piano economico sfruttando le canaline Enel già dislocate sul territorio, prevede un investimento di circa 20 milioni di euro.

Cagliari è fra le prime cinque città da cablare all'interno del progetto EOF per il Piano strategico per lo sviluppo della banda ultra-larga in Italia, come "riconoscimento all'importanza che tradizionalmente la Sardegna ha riservato, in via pionieristica, alle attività legate all'economia e alla "società digitale". Per l'installazione della fibra nel capoluogo sardo verranno utilizzati "in larghissima parte" sottoservizi e condotti già esistenti in città, nell'ottica della sostenibilità economica e del risparmio del consumo di suolo. Dove non sarà possibile verranno invece aperti dei micro cantieri.

EOF continua pertanto a collaborare con gli operatori telefonici per realizzare il piano per lo sviluppo con cui prevede di cablare in FTTH i primi 10 comuni per almeno l'80% delle unità immobiliari. Oltre alla posa Enel Open Fiber si occuperà della gestione e della manutenzione, mentre sono previsti anche accordi con altri operatori telefonici e fornitori internet. L'accordo prevede inoltre "la migrazione di 20.000 clienti ADSL Tiscali sulla Fibra EOF entro marzo 2018", si legge sulla nota, che sottolinea che la migrazione avverrà in parallelo al piano di roll-out della rete in fibra.

Di seguito riportiamo i commenti di Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Tiscali, e di Tommaso Pompei, amministratore delegato di Enel Open Fiber.

Riccardo Ruggiero: "Siamo particolarmente soddisfatti della partnership con Enel Open Fiber che ci permette - a partire da Cagliari, dove Tiscali ha una rilevante market share in banda larga - di offrire servizi di banda ultralarga integrando gli investimenti già avviati con la rete di accesso LTE Wireless Fiber To The Home (WFTTH), che stiamo realizzando con particolare focus alle aree di digital divide, con un'offerta FTTH basata sulla rete ultra broadband che Enel Open Fiber sta sviluppando, garantendo performance di 1 Gigabit al secondo. L’obiettivo di Tiscali per i prossimi anni è, infatti, di poter servire la maggioranza dei clienti su infrastruttura a banda ultralarga. Allo stesso modo – ha proseguito Ruggiero – Tiscali è interessata a mettere a disposizione di EOF un accesso wholesale sulla propria rete proprietaria, in linea con la previsione dell’accordo odierno per il collegamento tra Cagliari e Roma".

Tommaso Pompei: "È una partnership importante quella che annunciamo oggi con Tiscali che rientra negli accordi che Enel Open Fiber ha stipulato con i principali operatori nazionali per la cablatura dei primi 10 comuni previsti dal piano di sviluppo della banda larga. Una collaborazione molto significativa per una regione come la Sardegna, in particolare per la città di Cagliari, dove prevediamo una copertura dell’80% delle unità immobiliari entro marzo del 2018. I clienti Tiscali che verranno attivati sulla rete che realizzerà EOF beneficeranno di una fibra in grado di supportare velocità di trasmissione di 1Gbps e che verrà portata fino alle loro case".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
The Pein25 Ottobre 2016, 10:07 #1
buono almeno nelle isole saranno messe meglio...
amd-novello25 Ottobre 2016, 10:37 #2
come la google fiber. figata!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^