offerte prime day amazon

Vodafone ''Action for 5G''. A Milano l'evento per la presentazione del bando con le startup e Pmi

Vodafone ''Action for 5G''. A Milano l'evento per la presentazione del bando con le startup e Pmi

Startup, imprese sociali ma anche investitori e Pmi sono stati chiamati da Vodafone nel quartier generale di Milano, in Via Lorenteggio, per chiarire ogni singolo aspetto riguardante il nuovo bando per la sperimentazione del 5G nella capitale lombarda. Oltre al CEO Vodafone Italia, Aldo Bisio, anche quattro startup pronte per la nuova rete ultra veloce.

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale TLC e Mobile
Vodafone
 

Mancano poco più di 40 giorni alla chiusura del bando e alla possibilità di partecipare alla prima vera sperimentazione del 5G, la nuova rete ultra veloce, in arrivo a Milano con Vodafone. Chi vuole contribuire a questa nuova realtà del futuro deve dunque affrettarsi e con le proprie idee innovative non deve fare altro che candidarsi attivamente per un posto nel bando "Action for 5G" indetto proprio dall'operatore italiano nei mesi scorsi. Nella giornata del 15 febbraio Vodafone ha voluto però incontrare chi è interessato a questo futuro prossimo del 5G e lo ha fatto nella sua sede centrale di Via Lorenteggio a Milano, in un evento creato ad hoc al Vodafone Village.

Un vero e proprio incontro tra la dirigenza di Vodafone e le startup, imprese sociali ma anche investitori o Pmi che hanno potuto vedere con i propri occhi quello che significherà lavorare o magari sviluppare innovazioni grazie alla rete 5G in arrivo. Il CEO di Vodafone, Aldo Bisio, ha aperto l'incontro asserendo come Vodafone sia in prima linea nello sviluppo della rete mobile di quinta generazione e voglia lavorare a stretto contatto con università, fornitori e partner industriali nazionali ed internazionali per raggiungere l'obiettivo comune: la copertura di Milano entro il 2019 facendola divenire la capitale europea del 5G.

Action for 5G significa promuovere progetti e innovazioni di robotica, sensoristica, di dispositivi connessi alla Realtà Aumentata e Virtuale ma anche più in generale di applicazioni e soluzioni digitali negli ambiti della sanità, industria 4.0, smart city e sicurezza.

Come funziona "Action for 5G"

Il bando "Action for 5G" piace a Vodafone chiamarlo "call for startup" ossia una chiamata da parte dell'operatore capace di stimolare e supportare la nascita di progetti innovativi che individuino nel 5G, appunto, il fattore abilitante distintivo. Il progetto è realizzato in collaborazione con PoliHub, l'incubatore del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico e che ha visto sul palco della manifestazione il suo numero uno, Stefano Mainetti, che ha espletato cosa significa innovare oggi in Italia e cosa può davvero fare il 5G e tutto quello che ruota intorno ad esso per le imprese o le startup italiane.


Clicca per ingrandire

Per capire le fasi della sperimentazione del 5G di Vodafone sono saliti sul palco prima Sabrina Baggioni, 5G Program Lead vodafone Italia, e poi anche il CTO Vodafone Italia, Fabrizio Rocchio.

Action for 5G di Vodafone prevede una prima fase a termine prefissato per il prossimo 31 marzo 2018 in cui verranno raccolte e valutate le candidature delle varie startup o imprese che vorranno mettersi in gioco con Vodafone e la nuova rete ultra veloce. Le candidature saranno poi oggetto di un comitato di Valutazione, composto da rappresentati di Vodafone Italia, Politecnico di Milano e PoliHub, che selezionerà i progetti migliori che avranno quindi accesso alla fase successiva denominata di "Progettazione in 5G" dove nei mesi di maggio e giugno 2018 si accederà ai primi finanziamenti e si potranno realizzare le prime sessioni tecnico-specialistiche pronte a sviluppare le idee progettuali.


Clicca per ingrandire

Nel mese di luglio poi ci sarà la presentazione dei progetti che dovranno chiaramente dimostrare l'impatto e la rilevanza del 5G. In questo caso il Board selezionerà nuovamente i progetti migliori che entreranno nella fase successiva di "Sviluppo e Test in Lab", prevista tra settembre e dicembre. In questa parte del bando si accederà ad ulteriori finanziamenti oltre alla possibilità di utilizzare spazi ed infrastrutture sperimentali 5G dell'Open Lab Internet of Things di Vodafone e del Campus del Politecnico. Sarà poi il mese di dicembre a decretare la fine del bando e permettere alle startup giunte a questo punto di commercializzare il progetto magari anche con l'aiuto di Vodafone stessa.

Ecco i primi progetti presentati all'evento "Action for 5G"

L'evento di Milano al Village di Vodafone è stato l'occasione anche per conoscere chi ha già concretamente sviluppato dei progetti per il 5G. Parliamo di startup più o meno nuove che stanno già lavorando in vari ambiti come quello della medicina, della Realtà Aumentata o della sicurezza e che vedono un futuro ancora più roseo proprio grazie alla messo sul campo del 5G.

Sul palco del Vodafone Theatre si sono succeduti e-novia, Intellitronika, L.I.F.E. ma anche il Politecnico di Milano presentando i loro progetti e quello che significherà avere una rete ultra veloce come quella del 5G di Vodafone.


Clicca per ingrandire

e-novia, per voce di Enrico Silani, si definisce una "Enterprises Factory" completamente italiana che promuove, costituisce e sviluppa società innovative e in soli due anni è riuscita a portare sul mercato ben 14 imprese. In questo caso ha presentato YAPE, un veicolo ultraleggero, completamente elettrico e semi autonomo per le brevi consegne in città. Grazie al 5G chiaramente il dispositivo sarà in grado di migliorare il suo lavoro e di raggiungere la piena autonomia ed un livello di servizio superiore grazie all'interazione con altri veicoli o anche sensori al pari di un auto a guida autonoma riuscendo a contribuire all'obbiettivo della smart city. Palese come il questo caso i principali fattori abilitanti del 5G risultano essere la bassa latenza ma anche l'affidabilità e la trasmissione simultanea ad alta risoluzione di numerosi segnali video per un'ampia capacità di percezione dell'ambiente circostante.


Clicca per ingrandire

L.I.F.E è invece una startup di ricerca, anch'essa italiana, che progetta e produce "vestiti" smart e sistemi di analisi di dati fisiologici ad alta accuratezza cercando di reinventare il mondo della sanità e del benessere. In questa occasione l'Amministratore Delegato, Gianluigi Longinotti-Buitoni, ha presentato una maglia con sensori integrati capace di rilevare in tempo reale misure come quella dell'elettrocardiogramma, i bioritmi ma anche la respirazione. Ecco che per L.I.F.E. l'arrivo del 5G permetterà di abilitare il dispositivo ad interagire in tempo reale con chi lo indossa inviando addirittura stimoli e dunque migliorando le abitudini. Chiaramente il tutto potrà avvenire grazie ad un elevato numeri di connessioni ad alta affidabilità nonché la bassa latenza per scenari evolutivi con feedback aptici che proprio il 5G permetterà di abilitare.


Clicca per ingrandire

Intellitronika, con il suo direttore commerciale Andrea Medico, fa invece parte di un gruppo che fornisce soluzioni tecnologiche avanzate per le forze dell’ordine e per la sicurezza civile e militare. Il progetto prende il nome di C.O.D.E. e non è altro che un sistema integrato per le forze dell'ordine capace di far accedere, anche in mobilità, alle banche dati da remoto utilizzando un sistema di messaggistica istantanea con la centrale operativa. Per Intellitronika il 5G segnerà flussi multimediali ad altissima risoluzione per risolvere situazioni di rischio o emergenza oltre ad una più facile identificazione di eventuali soggetti ricercati. Il tutto come detto anche per le altre grazie ad una elevata trasmissione dei flussi multimediali ma anche all'affidabilità della connessione e all'eliminazione della latenza.


Clicca per ingrandire

Infine anche il Politecnico, grazie al professore del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, Pier Luca Lanzi, ha presentato un sistema di apprendimento immersivo attraverso la Mixed Reality. In questa situazione il 5G permetterà di avere un'elevata capacità trasmissiva che assieme alla bassa latenza consentirà di avere un'esperienza di apprendimento completamente diversa da quello che abbiamo visto fino ad oggi. La capacità di elaborazione e di rendering spostata dal visore nella rete 5G di prossimità garantirà per il futuro scenari evolutivi di Realtà Aumentata e Virtuale ad elevata interazione e mobilità.


Clicca per ingrandire

Cosa significa il 5G per il futuro?

Effettivamente cosa significherà avere una rete ultra veloce 5G? Al momento non tutto è stato completamente definito ma si sa che la nuova rete possederà una banda capace di raggiungere i 10Gbps con un consumo energetico ridotto e soprattutto un tempo di latenza praticamente azzerato rispetto al 4G attuale. A tutto questo si aggiungerà anche un'affidabilità senza precedenti.


Clicca per ingrandire

Il 5G dunque garantirà velocità di trasmissione dati elevate e questo permetterà di ottenere lo sviluppo di nuove tecnologie come le auto con guida autonoma, ma anche macchinari per la sanità o dispositivi industriali. Proprio il settore "Automotive" ne risentirà maggiormente con la possibilità di ottenere la nuova comunicazione V2X ossia favorire lo scambio di dati tra le auto in pochi millesimi di secondo e in un raggio di ben 500 metri. Benefici si avranno dunque per le condizioni del traffico, in caso di incidente o pericolo ma anche per segnalazioni meteo e questo a tutto vantaggio della sicurezza degli utenti innanzitutto.

Tanti altri saranno i settori che potranno migliorare le proprie attività. Benefici arriveranno nell'ambito della sicurezza pubblica con droni e telecamere che potranno trasmettere immagini ad alta risoluzione (vedi Intellitronika) ma anche un uso massiccio della realtà aumentata per il turismo con visite guidate interattive, mappe virtualmente accessibili. Cambierà anche la salute degli utenti che potranno connettere alla rete dispositivi indossabili e dunque interagire con i medici, con le strutture sanitarie in un sistema sanitario più efficiente e soprattutto più preciso con monitoraggi anche da remoto.

Il nuovo 5G creerà un mercato dal valore di 1.200 miliardi di dollari in soli 10 anni. Sarà probabilmente uno dei più importanti traini dell'economia del futuro e Vodafone assieme a Milano è pronta a prendere questo "treno" del 5G.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^