Vodafone: al via ''Action for 5G'', il primo bando per startup dedicato al 5G

Vodafone: al via ''Action for 5G'', il primo bando per startup dedicato al 5G

Il bando per la sperimentazione della rete veloce 5G a Milano da parte di Vodafone è stato messo in opera. L'operatore investirà 10 milioni di euro per i progetti che potranno essere presentati fino al 31 marzo 2018.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 10:21 nel canale TLC e Mobile
Vodafone
 

Vodafone Italia lancia “Action for 5G”, il primo bando dedicato alle startup che vogliono contribuire con le loro idee innovative allo sviluppo del 5G in Italia.Avevamo visto prima di Natale l'impegno da parte dell'operatore rosso italiano nello sviluppo della rete ultra veloce del futuro a Milano. L'aggiudicazione del bando per la sperimentazione nella capitale lombarda aveva permesso a Vodafone di avviare le presentazioni dei piani di investimento che l'azienda ha intenzione di realizzare per coprire entro il 2019 il 100% dell'area metropolitana di Milano.

Ora a distanza di qualche settimana ecco l'annuncio da parte del brand italiano di creare un ecosistema di aziende, sviluppatori e innovatori attorno al 5G, per trasformare Milano nella capitale europea del 5G con un investimento totale di 10 milioni di euro in 4 anni. Si chiamerà appunto “Action for 5G” e sarà realizzato in collaborazione con PoliHub – l’incubatore del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico - con l’obiettivo di promuovere progetti e innovazioni di robotica, sensoristica, dispositivi connessi alla Realtà Aumentata e alla Realtà Virtuale come anche al mondo delle applicazioni e soluzioni digitali che abbiano nel 5G il fattore predominante e distintivo negli ambiti industria 4.0, sanità, smart city, smart grid, sicurezza ed entertainment che poi avevamo visto erano i temi dominanti presentati appunto dall'Amministratore Delegato di vodafone Italia, Aldo Bisio.

Secondo le informazioni ufficiale di Vodafone, il bando sarà aperto a startup innovative (già costituite o costituende), PMI e imprese sociali con asset di unicità e proprietà intellettuale e team dedicati al progetto presentato. In questo caso la prima fase prevede la raccolta e la valutazione delle candidature con la scelta dei migliori progetti quali saranno oggetto di due diligence da parte di investitori istituzionali italiani e di consulenti esterni accedendo alla fase di “Progettazione in 5G” prevista nei successivi mesi di maggio e giugno.

In questa fase è previsto un primo finanziamento, oltre a sessioni tecnico-specialistiche per sviluppare l’idea progettuale in ottica 5G. I progetti saranno valutati da un Board costituto da membri di Vodafone Italia, Fondazione Vodafone, Politecnico di Milano e venture capitalist, che selezioneranno quelli più innovativi e strategici che potranno così accedere alla fase di “Sviluppo e Test in Lab” (settembre 2018 - dicembre 2018). In questa fase, le startup riceveranno il successivo finanziamento con la possibilità per Vodafone di entrare nel capitale della startup o di supportarla nel lancio commerciale del progetto. Inoltre, i progetti più interessanti saranno valutati per una possibile partecipazione alla sperimentazione del 5G di Vodafone su Milano. 

Ogni anno Vodafone metterà a disposizione 2,5 milioni di euro per 4 anni, per un totale di 10 milioni di euro, in servizi di consulenza tecnico-specialistica o in denaro e l’accesso all’Open Lab di Vodafone e del Campus Open Lab del Politecnico di Milano nonché agli spazi e servizi del PoliHub. Sarà possibile candidarsi fino al 31 marzo 2018 direttamente sul sito Actionfor5G.it.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^