Vodafone: rincari in arrivo questa estate per fisso e SIM dati. Fino a 3€ in più

Vodafone: rincari in arrivo questa estate per fisso e SIM dati. Fino a 3€ in più

Direttamente sul portale di Vodafone è apparsa la notizia di un aggiornamento su alcune tariffe per quanto concerne il fisso e SIM dati. Aumenti dei costi fino a 3€. Vediamo nello specifico dove e perché.

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale TLC e Mobile
Vodafone
 

Vodafone aveva bloccato qualche tempo fa gli aumenti dell'8.6% che riguardavano il rinnovo che sarebbe passato ai 28 giorni al mese per le tariffe di molte utente. Un obbligo arrivato dall'alto che aveva visto nascere molteplici contestazioni da parte degli utenti e che in Vodafone si era deciso di difendere in qualche modo. Di fatto però sembra che, se da una parte si debba accontentare il cliente, dall'altra si debba comunque trovare risorse per non avere risultati in negativo e proprio per questo l'operatore ha deciso di modificare alcuni piani a partire dal prossimo giugno con, purtroppo, un rincaro anche fino a 3€. Vediamo per quali utenti e come avverranno i rinnovamenti.

SIM DATI Vodafone

Dal prossimo 10 giugno 2018, come si legge sul portale di Vodafone Italia, verranno aggiornate alcune condizioni per i clienti privati con SIM dati ma anche per i clienti privati di rete fissa (in questo caso a partire dal 10 luglio 2018). In questo caso ecco che da una parte tutti gli utenti Vodafone con un'offerta con SIM dati, sia ricaricabile che abbonamento, avranno un aumento del canone mensile che potrà variare da 1.50€ a 3€ a seconda della tariffa.

In questo caso dovrebbero essere esclusi dagli aumenti tutti i nuovi clienti attivati dopo il 25 Marzo 2018 e anche i clienti che hanno le seguenti offerte sulla SIM dati: Internet 1 Anno, Internet UMTS 100ore, Internet GPRS 100ore, Internet GPRS 15 ore, Pack GPRS 100ore, Pack UMTS 100ore, Internet Sempre Smart, Internet 4G.

RETE FISSA Vodafone

Dal 10 Luglio 2018 sarà il turno invece di aumenti per alcuni clienti di rete fissa. L’operatore ha deciso di modificare la situazione posizionando aumenti che potranno arrivare fino a 3 euro al mese in più o anche da 1.50€. Dall'aumento sembrerebbero esclusi i clienti Vodafone di rete fissa con le seguenti tariffe: Casa Zero Pensieri New RIC, Vodafone Telefono Fisso Ric, Free Internet e telefono, Internet e Telefono Free, Int&Tel TuttoFlat 10h, Int&Tel Flat 10h, Int&Tel Free, Flat Wireless, Tutto Flat Wireless, Internet e Telefono SL. Oltretutto i clienti Vodafone One Special, Relax Casa Edition e Casa Edition non avranno l’aumento se mantengono attivo il numero mobile associato alla linea fissa ma nel caso in cui disattivino il numero mobile, il piano dell’offerta rete fissa di ricaduta subirà l’aumento di 2 o 3 euro al mese secondo la loro comunicazione.

Quali le motivazioni di Vodafone Italia?

Secondo quanto si legge nel comunicato dell'azienda sul proprio portale, Vodafone Italia, ha deciso di aumentare le tariffe per le "mutate condizioni di mercato in modo da consentirci di continuare a garantire la qualità dei servizi legata ai nostri investimenti sulla rete". Insomma per continuare a mantenere la qualità del servizio Vodafone deve aumentare le tariffe ai propri clienti che riceveranno notizia di tale modifiche in fattura o via SMS e potranno recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza penali fino al giorno prima della variazione contrattuale, specificando come causale del recesso "modifica delle condizioni contrattuali".

Come recedere dal contratto? Il diritto di recesso può essere esercitato gratuitamente su variazioni.vodafone.it, inviando una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO), scrivendo via PEC all’indirizzo vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it, chiamando il Servizio Clienti al 190 o compilando l’apposito modulo nei negozi Vodafone, esplicitando la causale sopraindicata. I clienti che decidono di recedere e hanno un’offerta che include telefono, tablet, Mobile Wi-Fi, Vodafone TV o prevede un contributo di attivazione a rate continueranno a pagare, le eventuali rate residue addebitate con la stessa cadenza e con lo stesso metodo di pagamento che hanno scelto. In caso di recesso, per non perdere il numero, dovranno anche passare contestualmente ad altro operatore senza costi di disattivazione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Spawn758609 Aprile 2018, 14:15 #1
Felice di aver abbandonato questo operatore che già mi rubava fin troppo. Avevo una vecchia tariffa che non mi forniva neanche metà di quello che ho adesso e pagavo anche di più...
gd350turbo09 Aprile 2018, 14:18 #2
Originariamente inviato da: Spawn7586
Felice di aver abbandonato questo operatore che già mi rubava fin troppo. Avevo una vecchia tariffa che non mi forniva neanche metà di quello che ho adesso e pagavo anche di più...


Infatti per avere qualcosa occorre andarsene e tornare con la nuova tariffa riservata ai "nuovi clienti".
onka09 Aprile 2018, 14:26 #3
ho paura che dovrò dare disdetta alla fibra vodafone (e dovrò anche pagare le rate rimanenti per l'attivazione)...i 30 giorni per dare disdetta gratuitamente quando partono?
giovanni6909 Aprile 2018, 14:34 #4
Se la comunicazione del sito è valida ed opponibile, anche da oggi.
Ma aspetta la prima comunicazione in fattura, se hai dubbi. Ricordati sempre di citare l'art 70 c.4 del codice delle comunicazioni elettroniche per 'modifica unilaterale condizioni contrattuali". Non pagherai le rate rimanenti dell'attivazione ma solo se le rate si riferiscono a modem in vendita abbinata.
Notturnia09 Aprile 2018, 14:36 #5
vodafone mi ha chiamato poco fa per abbassare i miei costi di 7€/mese per 24 mesi.. giusto per la cronaca.. sulla linea fissa e fibra..
Pkarer09 Aprile 2018, 14:38 #6

Aumenti per il 5G...

Se invece di continuar a fottere i clienti dicessero che la pubblicità massiccia costa più del 5G sarebbero più onesti. Oltre a questo, per far funzionare il 5G hanno bisogno di nuove frequenze che verranno prelevate dalla banda di trasmissione televisiva. Per fare ciò costringeranno tutti ad utilizzare nuovi decoder (o addirittura nuovi televisori) per lo standard DVB-T2 (HEVC) più efficiente...
Insomma prima ci fottono con la telefonia e poi con la TV...
Intanto penserò a cambiare operatore...
giovanni6909 Aprile 2018, 14:39 #7
Quindi per ora hanno escluso le SIM che hanno sia fonia che dati.
onka09 Aprile 2018, 14:58 #8
Originariamente inviato da: giovanni69
Se la comunicazione del sito è valida ed opponibile, anche da oggi.
Ma aspetta la prima comunicazione in fattura, se hai dubbi. Ricordati sempre di citare l'art 70 c.4 del codice delle comunicazioni elettroniche per 'modifica unilaterale condizioni contrattuali". Non pagherai le rate rimanenti dell'attivazione ma solo se le rate si riferiscono a modem in vendita abbinata.

sul sito non trovo la comunicazione, cmq appena mi arriva comunicazione ufficilae li contatto e sento cosa mi raccontano e se devo pagare qualcosa o meno se cambio...
giovanni6909 Aprile 2018, 15:00 #9
Non capisco dove siano i dubbi. Costi e penali non si pagano nel caso di recesso indicato; paghi le rate residue di prodotti in vendita abbinata. Veda la voce specifica nel tuo contratto.
http://www.vodafone.it/portal/Priva...icmp=SU_INFORMA
marchigiano09 Aprile 2018, 15:19 #10
Originariamente inviato da: Pkarer
Se invece di continuar a fottere i clienti dicessero che la pubblicità massiccia costa più del 5G sarebbero più onesti. Oltre a questo, per far funzionare il 5G hanno bisogno di nuove frequenze che verranno prelevate dalla banda di trasmissione televisiva. Per fare ciò costringeranno tutti ad utilizzare nuovi decoder (o addirittura nuovi televisori) per lo standard DVB-T2 (HEVC) più efficiente...
Insomma prima ci fottono con la telefonia e poi con la TV...
Intanto penserò a cambiare operatore...


il cambio decoder non è colpa dei gestori tlc ma dei poteri forti che hanno convinto (chissà come? ) i politici ad adottare il h265 invece del h264 come in francia

col h264 il 98% dei televisori sarebbero stati compatibili e la compressione comunque sufficiente per tutti i canali

visto poi che i fruitori di tv via uhf sono sempre meno, mentre aumenta la visione in streaming, mi sembra giusto togliere sempre più banda al dtt per le connessioni 5G e incentivare la fibra

sono d'accordo sui costi spropositati della pubblicità ma purtroppo si vede che è l'unico modo per attirare clienti, altrimenti non penso siano così felici di spendere miliardi in questo modo....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^