Musk e l'uscita di Tesla dalla borsa: c'è di mezzo il fondo sovrano Saudita

Musk e l'uscita di Tesla dalla borsa: c'è di mezzo il fondo sovrano Saudita

Il CEO di Tesla fornisce qualche informazione in più sull'annuncio shock della scorsa settimana e svela che dietro le quinte c'è il fondo sovrano Saudita che ha espresso interesse in un'operazione del genere già all'inizio dello scorso anno

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale Mercato
Tesla
 

Dopo giorni di speculazioni e informazioni contrastanti, Elon Musk torna personalmente sull'ipotesi di portare Tesla fuori dalla borsa e lo fa con un post sul blog ufficiale della società spiegando come da settimane sia in corso un confronto con i gestori del fondo sovrano Saudita per il finanziamento dell'operazione che, come già avevamo scritto, dovrebbe aggirarsi attorno ai 50 miliardi di dollari. Non è chiaro se la spiegazione di Musk potrà addolcire l'umore delle autorità di regolamentazione, che starebbero valutando se i commenti della scorsa settimana possano aver costituito turbativa del mercato.

Musk ha dichiarato che già nella prima parte del 2017 è stato contattato dal fondo Saudita il quale ha mostrato interesse nella possibilità di portare Tesla fuori dalla borsa, ma che il discorso è stato ripreso solamente nelle scorse settimane dopo che il fondo ha acquistato quasi il 5% delle quote di Tesla sul mercato aperto. Musk afferma di aver avuto un incontro con il gestore del fondo il 31 di luglio, il quale ha espresso disappunto che i colloqui per l'operazione di uscita dalla borsa non siano andati avanti".

"Egli ha espresso il suo forte supporto per finanziare la transazione in questo momento. Ho compreso che non sarebbe stato necessario l'intervento di nessun altro per la decisione e che sarebbero stati desiderosi di procedere. Ho lasciato l'incontro senza alcun dubbio sul fatto che si sarebbe potuto concludere un accordo con il fondo sovrano Saudita, e l'incontro ha permesso al processo di rimettersi in moto. Questo è il motivo per cui ho parlato di finanziamenti assicurati nell'annuncio del sette agosto" dichiara Musk. Il CEO di Tesla afferma che il fondo Saudita dispone di tutto il capitale necessario per poter condurre in porto un affare del genere, ma il Wall Street Journal solleva qualche dubbio sulla solvena del fondo e sulla reale intenzione di incrementare la partecipazione in Tesla.

"Un altro punto chiave da sottolineare è che prima che chiunque venga chiamato a decidere sull'uscita dalla borsa, saranno forniti tutti i dettagli del piano, inclusa la natura e la fonte dei fondi che saranno usati. Adesso sarebbe prematuro condividere questi dettagli. Continuo ad intrattenere confronti con il fondo Saudita e anche con altri investitori, che è qualcosa che ho sempre pianificato di fare poiché vorrei che Tesla continuasse ad avere un'ampia base di investitori. E' appropriato completare questi confronti prima di presentare una proposta dettagliata ad un comitato indipendente" ha spiegato Musk.

Musk ha inoltre affermato che l'accordo sarà finanziato con capitale privato e non tramite debito, poiché Tesla si trova nella situazione di dovre rimborsare attualmente già sufficiente debito. Musk ha stimato che i due terzi circa delle azioni possedute dagli investitori confluiranno nella società e ha smentito le indiscrezioni secondo le quali l'operazione avrebbe un costo di 70 miliardi di dollari affermando che "sovrastivano sensibilmente il capitale necessario" senza tuttavia chiarire quale sia la cifra esatta.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

53 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
thedoctor196814 Agosto 2018, 19:57 #1
quando i grandi gruppi inizieranno veramente a fare l'auto elettrica troveremo questo sbruffone sotto qualche ponte a riscaldarsi con la carta! sembra quasi che l'elettricità l'abbia inventata lui!
marchigiano14 Agosto 2018, 20:47 #2
secondo me musk si sta infilando in un mare di me*da ma non se ne rende conto finchè non gli coprirà gli occhi... i grandi fondi citati da musk stanno smentendo contatti per un finanziamento il delisting, investitori privati hanno indetto una class action per presunta violazione di un articolo di legge (il numero non me lo ricordo), infine una casa automobilistica cinese simil-tesla sta lanciando una ipo a wall street e a quel punto la vedo dura per musk aprire una fabbrica tesla in cina...
Notturnia15 Agosto 2018, 02:50 #3
praticamente monetizza e vende agli arabi.. come ha sempre fatto con le sue aziende.. le crea, crea l'Hype e poi vende e realizza..
spero di sbagliarmi ma sembra tanto..
rigelpd15 Agosto 2018, 09:40 #4
Originariamente inviato da: Notturnia
praticamente monetizza e vende agli arabi.. come ha sempre fatto con le sue aziende.. le crea, crea l'Hype e poi vende e realizza..
spero di sbagliarmi ma sembra tanto..


Non vende un bel niente. Musk ha il 20% di Tesla è avrà ancora il 20% quando sarà privata
Cappej15 Agosto 2018, 10:11 #5
Originariamente inviato da: rigelpd
Non vende un bel niente. Musk ha il 20% di Tesla è avrà ancora il 20% quando sarà privata


Si... Ma se il fondo ne avrà il 70%, con il 20% si incasserà dei signori utili, ma non non la controlla. Sicuramente la gestirà poiché è un signor imprenditore (questo gli va reso) e con i soldi ci sa giocare, ma se un giorno il CEO del fondo Saudita si sveglia con il piede sbagliato, Elon sposta la scrivania a SpaceX per sempre. Sotto un ponte a dormire, personaggi del genere, sarà molto difficile troverei IMHO. Va detto che se sta correndo un gran bel rischio come ha scritto qualcuno è ci sta che finisca nella ca**a, ma forse nella ca**a c'è già è quindi sta solo scegliendo quella meno puzzolente. Sono in tanti a dire che i conti di Tesla non quadrano, che sia vero o invidia non lo so e credo in pochi possano veramente saperlo. Ma poi... Dopo tutti i fondi statali presi, può cedere tutto ad un gruppo estero?! Il presidente in carica gliela farà passare liscia in nome del tanto proclamato protezionismo USA? Bho... Vedremo... Imho

P. S. Non sono ne un fanbay ne un hateboy di a Tesla e Musk, premetto che lo ritengo un signor mago dell'economia, ma al tempo stesso diffido sempre di questi personaggi sempre sotto i riflettori.
RaZoR9315 Agosto 2018, 10:19 #6
Originariamente inviato da: Cappej
Si... Ma se il fondo ne avrà il 70%, con il 20% si incasserà dei signori utili, ma non non la controlla. Sicuramente la gestirà poiché è un signor imprenditore (questo gli va reso) e con i soldi ci sa giocare, ma se un giorno il CEO del fondo Saudita si sveglia con il piede sbagliato, Elon sposta la scrivania a SpaceX per sempre. Sotto un ponte a dormire, personaggi del genere, sarà molto difficile troverei IMHO. Va detto che se sta correndo un gran bel rischio come ha scritto qualcuno è ci sta che finisca nella ca**a, ma forse nella ca**a c'è già è quindi sta solo scegliendo quella meno puzzolente. Sono in tanti a dire che i conti di Tesla non quadrano, che sia vero o invidia non lo so e credo in pochi possano veramente saperlo. Ma poi... Dopo tutti i fondi statali presi, può cedere tutto ad un gruppo estero?! Il presidente in carica gliela farà passare liscia in nome del tanto proclamato protezionismo USA? Bho... Vedremo... Imho

P. S. Non sono ne un fanbay ne un hateboy di a Tesla e Musk, premetto che lo ritengo un signor mago dell'economia, ma al tempo stesso diffido sempre di questi personaggi sempre sotto i riflettori.
Stando a quanto detto da Musk nessun azionista avrà la maggioranza post privatizzazione. Il che significa che i sauditi non saranno sicuramente gli unici azionisti oltre a Musk.
Non penso che il fondo arabo si porti mai oltre il 30%.
Alodesign15 Agosto 2018, 10:57 #7
Ci sono utenti che non capiscono bene come funzioni un cda o in generale un'azienda non a conduzione familiare.
FirePrince15 Agosto 2018, 12:32 #8
Tesla e' un grande successo, il suo scopo era spingere sull'auto elettrica ed ci e' riuscita: se gli altri produttori finalmente si stanno dando una mossa e' solo merito di Musk, altrimenti ci saremmo sorbiti i motori a combustione interna fino alla fine dei tempi (o del petrolio). Model 3 viene ormai prodotta in grossi volumi, con solo qualche mese di ritardo, e ormai e' un progetto che produce profitti. Non vedo nuvole all'orizzonte francamente, togliere l'azienda dalla borsa e' solo un modo per evitare le continue speculazioni soprattutto da parte degli shorter (che francamente sono molto felice stiano perdendo miliardi).
blobb15 Agosto 2018, 12:49 #9
Originariamente inviato da: FirePrince
Tesla e' un grande successo, il suo scopo era spingere sull'auto elettrica ed ci e' riuscita: se gli altri produttori finalmente si stanno dando una mossa e' solo merito di Musk, altrimenti ci saremmo sorbiti i motori a combustione interna fino alla fine dei tempi (o del petrolio). Model 3 viene ormai prodotta in grossi volumi, con solo qualche mese di ritardo, e ormai e' un progetto che produce profitti. Non vedo nuvole all'orizzonte francamente, togliere l'azienda dalla borsa e' solo un modo per evitare le continue speculazioni soprattutto da parte degli shorter (che francamente sono molto felice stiano perdendo miliardi).


fammi capire... lo scopo di tesla è fare profitti o far adottare ad altre case il motore elettrico??
FirePrince15 Agosto 2018, 13:48 #10
Far adottare ad altre case il motore elettrico. Avere un'azienda che fa profitti e' un mero strumento per raggiungere quel fine.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^