Il suono dello spazio: ecco l'audio registrato fra Saturno ed Encelado da Cassini

Il suono dello spazio: ecco l'audio registrato fra Saturno ed Encelado da Cassini

L'audio è stato rilasciato dalla NASA ed è stato generato attraverso i dati raccolti dalla sonda Cassini, lanciata circa 20 anni fa e che ha concluso la sua missione lo scorso settembre

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Scienza e tecnologia
 

Durante l'orbita finale di Cassini intorno a Saturno è stato registrato un movimento di energia fra il pianeta e una delle sue lune. Si tratta di una conclusione magistrale per il viaggio della sonda, che ha permesso di lavorare i dati raccolti in modo da ottenere un file audio digitale partendo dalle onde elettromagnetiche analizzate. Grazie alle informazioni abbiamo potuto osservare da parecchio vicino l'interscambio di plasma che avviene fra il pianeta ed Encelado, due corpi che hanno un rapporto diverso rispetto a quello che c'è fra la Terra e la sua Luna.

La NASA ha scoperto che le onde di plasma viaggiano attraverso dei campi magnetici che uniscono i due corpi celesti come quasi se fossero in un circuito elettrico. L'agenzia spaziale ha poi convertito le registrazioni di Cassini in un file che può essere ascoltato con un paio di cuffie o con un qualsiasi impianto audio, utilizzando un processo simile a quello che usano le radio sulla Terra per trasformare le onde elettromagnetiche in musica. La clip che proponiamo in questa pagina è stato compresso in meno di 30 secondi, ma riguardano dati che nella realtà hanno una durata di 16 minuti, con la frequenza che è stata ridotta di un fattore di cinque.

"Encelado è come se fosse un piccolo generatore che viaggia intorno a Saturno, e sappiamo che è una continua fonte di energia", ha dichiarato Ali Sulaiman dell'Università di Iowa. "Grazie a questa scoperta sappiamo che anche Saturno risponde al gettito di energia lanciando segnali sotto forma di onde al plasma attraverso un circuito composto da linee di campi magnetici che lo collegano ad Encelado nonostante le distanze di migliaia di chilometri fra i due corpi".

A differenza della Luna, Encelado è immerso nel campo magnetico del suo pianeta ed è incredibilmente attivo dal punto di vista geologico. Il satellite è una continua sorgente d'acqua che viene vaporizzata e ionizzata nell'ambiente intorno a Saturno attraverso i celebri geyser che riescono ad affiorare dalla spessa crosta di ghiaccio. E, secondo alcune scoperte recenti avvenute sempre grazie a Cassini, ci sono delle timidissime prove del fatto che Encelado possa accogliere la vita, anche se in condizioni estremamente diverse rispetto a quelle presenti sul nostro pianeta.

La sonda ha catturato le onde al plasma lo scorso 2 settembre 2017, due settimane prima di precipitare rovinosamente sulla superficie di Saturno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Wonder12 Luglio 2018, 11:58 #1
Fico, come nei film di fantascienza degli anni 60
nickname8812 Luglio 2018, 12:40 #2
E chi ci dice che è autentico ?
CapoHorn12 Luglio 2018, 13:36 #3
Fatti mandare là e controlla di persona, poi riferisci a tutti..
marchigiano12 Luglio 2018, 14:11 #4
niente latino-americani? parto subito

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^